C'è vita con l'HIV

Il PEP mi ha salvato dall'HIV dopo un incontro online

Non è facile a dirsi. Ma il PEP mi ha salvato dall'HIV. Tutto è iniziato quattro mesi fa, dopo aver avuto rapporti con una persona, una bellissima donna che avevo incontrato settimane prima.

Le telefonate

Dopo telefonate, conversazioni, colazione in un bar, abbiamo deciso di conoscerci meglio. Sai cosa voglio dire. Sebbene la prima relazione fosse con i preservativi, la notte è stata lunga, abbastanza lunga da farmi pensare che l'uso del preservativo non fosse necessario. E così abbiamo fatto.

La mattina, quando mi sono svegliata, ero sola nella stanza del motel, ho chiamato la reception e la ragazza era partita circa due ore prima, ma mi aveva lasciato una busta. Quando l'ho aperto c'era un foglio con molte informazioni e una di queste era così:

Reagente per l'HIV.

Non riuscivo a capirlo bene, c'era il suo nome e quando l'ho chiamata non mi rispondeva più così sono corsa in un centro sanitario.

Quando sono arrivato, ho spiegato la situazione e l'inserviente mi ha chiesto se avevo un precedente test HIV, ho detto la verità, ho detto di no. Mi ha proposto di crearne uno.

Mi ha spiegato il concetto di una finestra immunologica e ho capito che quel test avrebbe dovuto dare non reattivo per farmi avere speranza. Ha anche suggerito l'indirizzo di un sito web, questo, poiché avrei informazioni migliori e informazioni credibili.
Poiché il mio test non era reattivo, mi ha suggerito di prendere PEP.

PEP

Mi ha detto che la PEP, che sta per profilassi post-esposizione, era per me di prendere farmaci per l'HIV per trenta giorni, fare il test e se si fosse rivelato non reattivo, avrei dovuto comunque aspettare per altri trenta giorni per sostenere un ultimo esame.

L'assunzione del farmaco era già un lavoro difficile. Ho letto in alcuni posti che l'HIV è una condizione facile da controllare, ma ho imparato, tra l'altro, che la cosa migliore è non aver bisogno di questi farmaci. Nausea, vertigini, mal di testa e paura.

La paura non era che avrei dovuto prendere quei farmaci, giorno dopo giorno, per tutta la mia vita, ma era a causa del rischio di perdere il lavoro, di perdere i miei amici, di diventare come una pianta in vaso, senz'acqua, come ho letto su questo blog.

Ho finito per rendermi conto di quanto avevo sbagliato a pensare sulle persone con l'HIV!
Entrando nel blog ho visto che le cose vanno davvero meglio, ma sono molto rattristato dal dolore delle persone a cui è stata preservata la vita grazie alla cura dell'inizio di tutto questo apparente controllo. E non era solo quello.

Chi vede l'uomo non vede l'AIDS o il cuore

Quella ragazza non sembrava qualcuno che ha l'AIDS. Se fossi diventato sieropositivo, la mia faccia sarebbe stata sicuramente la stessa di adesso, forse un po 'più triste. Quasi l'ho imparato Il 35% delle persone economicamente attive rifiuterebbe di lavorare con una tale "persona"!

"Persona così". Una persona che vive con l'HIV, ho finito per imparare, può essere chiunque, qualsiasi ragazzo, come questa ragazza, così bello. Chi vede la faccia non vede il cuore! Chiunque vede una faccia non vede l'AIDS.

IL BLOG

Quasi tutto quello che ho imparato dall'HIV, l'ho imparato su questo blog. Blog sorprendente Cláudio Souza. E per quanto ho letto che c'è vita con l'HIV, ho imparato che è molto meglio non averlo HIV nella mia vita.

Mia madre soffre di diabete da quando avevo 12 anni. Ci sono giorni in cui prende tre, quattro iniezioni. La sua pancia non ha quasi posto per pungere, a causa degli aghi.

Ecco perché ho scritto questo commento, Cláudio, in modo che tu possa mettere la testimonianza di una persona di San Paolo (Sampa) che ha preso PEP.

Sostieni il lavoro. Oppure alla fine scomparirà. I link portano ai siti web di queste banche, i più importanti! Sostieni un lavoro che cerca di supportarti!

Sostieni il lavoro. Oppure alla fine scomparirà. I link portano ai siti web di queste banche, i più importanti! Sostieni un lavoro che cerca di supportarti!

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i tuoi dati di feedback.

Salve, vorrei ricevere aggiornamenti? Si o no! :-)
Respingere
Consenti notifiche