C'è vita con l'HIV

Guarda! C'è vita con l'HIV

AIDS: la "malattia cronica"

Fernanda ¨¨¨¨¨¨ // 27 luglio 2016 23:27 //
Prima di tutto vorrei congratularmi con te e ringraziarti per questo blog che toglie e chiarisce diversi dubbi che Dio ti benedica infinitamente, ho avuto un rapporto rischioso e poi questa persona ha scoperto che si trattava di siero positivo.87 giorni dopo il rischio l'esposizione tutti non hanno dato reagenti solo ora ho scoperto che ho l'artrosi pensi che influenzi il risultato oggi sono già quasi 05 mesi e non ho sintomi di HiV cosa ne pensi?
Claudio Souza // 28 luglio 2016 04:52 //
Ciao Fernanda, eccomi qui! Ti cullerò come un frettoloso! (Ti scuoterò come un uragano!)

Tieni presente che tutti i link in questa pagina si aprono in altre schede, così puoi vedere tutto. Per favore guarda tutto, ho lavorato cinque ore su questa pagina perché avesse più di un significato, più di uno scopo, è che sia utile e consapevole!

Grazie per aver innalzato i tuoi pensieri a Dio e per aver chiesto benedizione per noi, per benedire il nostro lavoro. Non immagini, in questi sedici anni, quante volte ho pensato di arrendermi ...
Ebbene, come spiegato nel testo, la cui paternità della parte tecnica del testo è stata preparata da quattro infermiere CRT-A che è vicino alla stazione della metropolitana di São Judas e, non soddisfatto, sono andato al Casa dell'AIDS, un importante centro di riferimento nella cura dell'AIDS nell'emisfero australe del pianeta e ho appreso che il test rapido ha una precisione del 99% dei casi in un periodo di 30 giorni e il restante 1% necessita di due mesi (sessanta giorni ).

A volte qui scherzo, quando lo sparo sfiora, e dico che se fossi Gesù, direi: "Ora va 'e non peccare più, perché non ti succeda qualcosa di peggio".
Non sono Gesù; Sono solo un colibrì raccolto nel fiume, un po 'd'acqua per cercare di cancellare le prove nella foresta. Può sembrare poco, ma è quello che possiamo fare. Ad ogni modo, sono andato su un sito Web e ho ottenuto del materiale da incorporare nei nostri contenuti.

Quindi Fernanda, era "solo" uno spavento. Ma è importante che rifletti sulla lezione e sulla paura e, forse, riposizionati in relazione a ciò che, alla fine (come tanti altri), potresti pensare delle persone "proprio come me" ... Penso che tutti dovrebbero riflettere su questo, mettendomi, ad esempio, al mio posto, quello della persona che ha già passato due notti insonni a causa del dolore neuropatico causato da neuropatia periferica da HIV, una cosa molto scomoda! Come va stasera

Ma non lo lascerò andare

.
Senti, l'AIDS è stato trattato come una malattia cronica e, in un certo senso, potrebbe anche essere quello. Ma ha bisogno di altri aggettivi:

 

L'AIDS è

  1. Malattia cronica
  2. Progressivo
  3. Degenerativo
  4. Evoluzione imprevedibile clicca qui
  5. Debilitante (non dormo da due notti a causa del dolore causato da neuropatia periferica   (puoi fare clic senza paura di perdere il thread, tutti i link si aprono in altre schede).
  6. Possa la mia più grande paura lasciarmi [email protected]. (...)
  7. Possono portare alla demenza attraverso una variabile chiamata ARC (Complesso correlato all'AIDS ) - Complesso correlato all'AIDS) -  ARC  (puoi fare clic sul fatto che si tratta di un secondo elenco con altre orribili varianti dei sequel di "malattia cronica".
  8. E c'è il "invecchiamento prematuro"
  9. Sarcoma di Kaposi

Dicono che ferisca la bestia. Ricordo che trascinava un infusore di morfina ovunque andasse ...

La morfina per me, è latte di rose, ne prendo sessanta milligrammi metadone, 1800 mg di gabapentin e 150 mg di amplitile.
Con la sindrome da invecchiamento precoce, a 40 anni, ho operato all'occhio destro per la cataratta e ce n'è un'altra, ancora incipiente, all'occhio sinistro che, fino ad ora, “non ha dato fastidio”.
Una storia con due embolie polmonari. Vedo già il medico che dice: questo non è collegato. E insegno Padre Nostro al Vicario: l'HIV causa la vasculite in tutto il mondo sistema vascolare e offre l'opportunità di formare coaguli.
Oltre al tromboembolismo polmonare ripetuto (Due iniezioni di clexane al giorno).
Ho anche il file tromboflebite ricorrente.

nel frattempo
Secondo l '"Istituto Nazionale di Previdenza Sociale" sono perfettamente in forma per il lavoro e dal 31/12/2009 non ho ricevuto alcun beneficio e vivo, molto male alle gambe, di quanto vedo sul mercato libero, in questo e-shopp: http://eshops.mercadolivre.com.br/SUPORTE-MAXIMO

Se non fosse una donazione qua e là, Dio sa per cosa vivrei. Sì, mia moglie è in pensione, riceve un beneficio ... Ma io, dopo essere uscito di casa, a dodici anni e vergognandomi di chiedere l'elemosina non appena ne ho compiuti sedici, ho iniziato a scaricare i camion al Mercado do Parque Dom Pedro I

Nel frattempo, alcuni settori della società ricevono aumenti del 40%. Altri “lavorano 8 anni e vanno in pensione e il divario nella sicurezza sociale deve essere colmato con le piume di pollo carijó sul mio cuscino. È il ponte che è caduto.

Va bene per te? O vuoi che continui? Perché non ho la minima aspettativa di dormire prima di ricevere le medicine e non sono nemmeno in grado di uscire di casa, sarà mia moglie che dovrà prenderle per me ... E, particolare, convive con l'HIV da 28 anni

Sì! Sì! Per inciso, l'AIDS è una malattia cronica se la si contrae.

Ma sfortunatamente non è così Glaucoma, (questo non ho) una malattia triste e dannatamente infida che, tuttavia, ha un trattamento, molto costoso (direi molto costoso) e, se scoperto in tempo, ha un trattamento a base di collirio e, lo sto imparando in giornata -giorno, perché mia suocera soffre di Glaucoma e, se ho capito bene, c'è la possibilità di un trattamento chirurgico (questo non è il mio genere - potrei dire sciocchezze e chiedo scusa anticipatamente a chi soffre di Glaucoma e contattami per chiarire e correggere eventuali errori (concedimi la clemenza per analizzarmi come umano e fallibile). Si noti che le risposte richiederanno tempo perché, al momento, devono esserci almeno 140 messaggi per rispondere e non permetto a nessuno di rispondere, anche se penso a Beto Volpe di farlo, se può.
Ebbene, nessuno dice che sia stato per mancanza di preavviso. Non sapevo niente di tutto ciò e ho pensato che fosse come essere colpito da un fulmine: ha colpito, è morto. Sono passati 22 anni da quando ho "colpito e non sono morto".

 

Se sapessi tutto questo! ... (...) (Poutz)

Dai un'occhiata: se tu, donna spericolata e solitaria, un sabato sera, fossi piena di compassione per me, considereresti che vivo con l'AIDS? Il volto dell'epidemia è composto da persone come me, tutto quello che ho scritto è l'aspetto delle complicazioni della mia salute personale. Se prendo qualcun altro e lo scrivo, la storia sarà sempre diversa e avevamo un amico tra noi, Amarylis, morta stupidamente per mano di un medico che l'ha seguita per 18 mesi, con visione doppia e non ha ordinato una TAC o una risonanza magnetica. Prima di morire ha lasciato questa testimonianza

Solo in altri tempi non era così

Dopo di che, appena uscito dall'ospedale (mancavo da tre mesi e perdevo tra i 35 ei 40 chili) (sono guarito da un menigite virale  (che Santa Casa ha diagnosticato per 28 giorni come influenza) in un hotel ad alto turnover frequentato da travestiti). E la voce comune era la “bocca piccola, che ero morto vittima (anche questo non è certo, se non sei una vittima dell'AIDS, sei una persona che convive con l'HIV o l'AIDS). Il modo in cui ci sono arrivato era sottile come una conferma cosmica che se non fossi morto, sarei morto presto.

Il mio capo, sempre mio amico, non ha nemmeno pagato i miei diritti. Strada! Quando sono arrivato all'albergo dove abitavo, la mia camera era stata liberata e, in atto di misericordia, il proprietario dell'hotel mi ha consegnato i vestiti senza addebitarmi arretrati. Dopodiché, ho chiamato un amico ... (...)

Ho ancora chiamato un altro e poi ho rinunciato.

Insomma, un giorno mi sono innamorata delle cazzate (a quel tempo erano cazzate perché se arrivavi per ritirare l'FGTS veniva usato un codice, diciamo 027-a e la cassiera gridò: Ragazzi hanno uno 027-a qui! per la tua storia personale, fortunatamente qualcuno l'ha cambiato e oggi il codice è generico.

Circa due, forse tre anni fa, sono passato attraverso un processo di selezione e sono stato assunto da CONTAX (ora vedi la disperazione di un uomo di 50 anni che cerca di iniziare la sua vita come agente di telemarketing).
Bene, hanno ricevuto tutti i miei documenti, hanno fatto esami medici (non c'era il prelievo di sangue). Ho ricevuto un modulo per aprire il conto stipendio e sarei stato chiamato in 15 giorni per la formazione.

È stata Mara, mia moglie, mi sto infortunando, che si è accorta che non mi chiamavano e il diciottesimo giorno sono andata lì per contestare il motivo del non essere stato chiamato, e lei (l'inserviente), fino ad allora sorridente, è cambiata il viso e il suo collega hanno cercato di continuare la conversazione e lei. Zitto, sono un grosso problema, un grosso problema qui e ho chiamato non-a chi, che si è presentato, mi ha restituito tutti i documenti e ha detto che non appena "le cose si sarebbero normalizzate" mi avrebbero chiamato.

Mai.
Certamente, un figlio di una santa madre, un funzionario corrotto di qualche organo, fornisce queste informazioni e io sono un uomo doppiamente segnato.

Segnato per forse morire di AIDS, o sotto le ruote di metropolitana qui alla stazione di Santana, che dista cinque minuti di autobus da casa. Ho già pensato di prendere l'auto di Mara, scendere e correre, sempre più veloce, senza alcun riguardo per i freni, in modo che in qualsiasi curva andassi a sbattere contro un muro. Mara ha messo le sbarre ai finestrini, abito all'ottavo piano, signori, questa Mara è stata saggia e ho rinunciato al design dell'auto, per non causarle una perdita doppiamente dura e, infine, sicuramente contrassegnata come socialmente morta.

Morto in vita. Sì, sì, c'è vita con l'HIV! La malattia è cronica! Ma sicuramente non è facile ...

Questo fa parte della mia storia clinica. Metti qui un'altra persona che convive con l'HIV o l'AIDS e vedrai un'altra telenovela

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i tuoi dati di feedback.

Parla con Claudio Souza