C'è vita con l'HIV

La capisacina promette di trattare il dolore neuropatico

Fa male per il chayote

La capisacina in cerotti aiuta a mitigare il dolore della neuropatia periferica da HIV, difficile da controllare secondo le notizie Ed Susman, riferendo che ...

… Il cerotto alla capisacina è una speranza di sollievo dalla neuropatia periferica da HIV

 

Il cerotto alla capisacina allevia il dolore

Un cerotto all'8% di capisaicina (NGX-4010), hanno detto i ricercatori.

I pazienti hanno riportato una diminuzione media del 27% nella scala numerica di valutazione del dolore se erano stati trattati con l'8% di capsaicina rispetto a una riduzione media del 15,7% con l'uso dello 0,04% di capsaicina, un controllo attivo, ha detto Stephen J. Brown, MD, dell'AIDS Research Alliance a Los Angeles.

Capisacina punti di azione

  • Si noti che questo studio è stato pubblicato come sintesi e presentato a una conferenza. Questi dati e conclusioni devono essere considerati preliminari fino a quando non vengono pubblicati in una rivista peer-reviewed.
  • Spiega che il dolore neuropatico associato all'HIV sembra essere alleviato per almeno tre mesi con una singola applicazione di 30 minuti di un cerotto di capsaicina all'8%.
  • Si noti che gli effetti collaterali più comuni sono stati dolore ed eritema nel sito di applicazione, transitori e risolti spontaneamente in una settimana.

Il dolore non ha misura. Ma…

Questa differenza ha portato a una significativa riduzione dei punteggi del dolore (P= 0,0026), ha riferito alla riunione annuale dell'American Academy of Pain Medicine.

“Più della metà delle persone con infezione da HIV sviluppa la neuropatia"E a proposito di Dal 30% al 40% di loro ha una neuropatia dolorosa- Ha detto Brown MedPage oggi nella presentazione del poster. Questo è un motivo in più, rinforzo, per cercare un'autentica fine all'AIDS

"Finora, i farmaci usati per trattare il dolore neuropatico hanno prodotto risultati deludenti in ampi studi randomizzati controllati sulla neuropatia associata all'HIV".

Le uniche sostanze che hanno mostrato un impatto sul dolore sembrano essere il cerotto alla capisaicina all'8%, cannabis affumicata e il fattore di crescita del nervo umano ricombinante, ma nessuno di questi trattamenti è stato approvato dalla FDA per questo uso, ha osservato Brown.

Brown ha raccolto dati da due studi clinici controllati randomizzati, in cui 239 pazienti sono stati trattati con l'8% di capsaicina e confrontati con 99 pazienti che hanno ricevuto il controllo attivo - un trattamento con capisacina più forte della capsaicina, un medicinale derivato dal peperoncino piccante.

I pazienti sono stati valutati tre mesi dopo l'applicazione del cerotto alla capsaicina.

Entrambi gli studi lo erano sponsorizzato da NeurogesX di San Mateo, Californiaa

L'azienda sta cercando un'indicazione per il trattamento della neuropatia associata all'HIV con il cerotto, per il quale è stato approvato altre indicazioni di neuropatia.

I pazienti sono stati trattati con lidocaina al 4% per 60 minuti prima di applicare il cerotto. 

Il trattamento può essere doloroso (!!!) (???)

E? Peggio è stare seduti alle due del mattino, a tradurre quello. Ed è anche cura di sé

"Questo trattamento può essere doloroso", ha detto David Walk, MD, dell'Università del Minnesota a Minneapolis.

 Walk ha lavorato in altri studi con il cerotto alla capsaicina all'8%, ma non è stato coinvolto nello studio sull'HIV di Brown.

Nemmeno con la lidocaina

"Anche con la lidocaina che viene somministrata prima dell'applicazione del cerotto, i pazienti riferiscono un certo dolore associato al cerotto per tutta la settimana successiva, quindi di solito li mandano a casa con sollievo dal dolore per coprire quel periodo", ha detto il dottor Walk. MedPageOggi.

Ha detto che preferisce che questa applicazione venga eseguita in ufficio, per garantire che i cerotti siano posizionati e applicati correttamente e per trattare qualsiasi dolore acuto che può verificarsi.

Nello studio di Brown sui pazienti affetti da HIV, circa il 36% di loro ha anche riportato una riduzione del 30% (ogni 0.1 conta ...) o più sulla scala numerica di segnalazione del dolore, rispetto al 22% dei pazienti nel controllo attivo (P= 0,0051).

Capisaicina molto efficiente

Circa il 37% dei pazienti trattati con il cerotto di capsaicina all'8% ha riportato una riduzione del punteggio del dolore superiore a due punti rispetto al 24% di coloro che hanno ricevuto l'agente di controllo attivo(P= 0,0284).

Nella visione complessiva del paziente delle sue impressioni di dolore, una cosa diabolica, circa il 36% dei pazienti che hanno applicato la capsaicina ha riferito che la loro impressione di dolore era migliorata molto o "ha pagato il conto (() molto migliorato rispetto a 22% dei pazienti in controllo attivo (P= 0,0162), riportato da Brown.

Dodici settimane !!!!!! Dodici….

“Queste analisi integrate mostrano che una singola applicazione di NGX-4010 da minuti 30 può ridurre il dolore neuropatico dovuto alla neuropatia associata all'HIV di settimane 12“…. Dodici, dodici settimane, ha detto Brown!

Brown ha detto che il 98% dei pazienti lo era in grado di tollerare almeno il 90% della durata prevista di applicazione dell'adesivo.

Gli effetti collaterali erano transitori

Gli effetti collaterali più comuni sono stati dolore al sito di applicazione ed eritema. 

Questi eventi avversi da lievi a moderati sono stati transitori e si sono risolti spontaneamente entro una settimana, ha detto Brown.

La capisacina è una grande promessa

"Penso che questo cerotto sia molto promettente nell'alleviare il dolore neuropatico associato all'infezione da HIV", ha detto Erik Shaw, DO, dello Shepherd Pain Institute di Atlanta, al MedPage oggi. “Questa è un'applicazione e sembra essere efficace per almeno tre mesi. Penso che vedremo più uso di questo cerotto in altre condizioni di neuropatia ”.

Comunicati stampa

Lo studio di Brown è stato sponsorizzato da NeurogesX.

Walk ha divulgato rapporti finanziari con Eli Lilly and Company, Pfizer, Aldoc Pharmaceuticals, AstraZeneca, Johnson & Johnson e NeurogesX.

Shaw ha rivelato i rapporti finanziari con Azur, NeurogesX, Boston Scientific e Forest Laboratories.

Tradotto originariamente in AAPM: il cerotto alla capsaicina allevia il dolore da neuropatia da HIV

Fonte primaria

Accademia americana di medicina del dolore

Riferimento sorgente: Vanhove G, et al. "Efficacia di NGX-4010 (Qutenza), un cerotto di capsaicina all'8%, applicato per 30 minuti a pazienti con neuropatia associata a HIV: risultati di analisi integrate" AAPM 2011; Riepilogo 139.

 


[analytify-stats metrics = "ga: users" permission_view = "administrator"]

[analytify-stats metrics = "ga: bounces" permission_view = "administrator"]

[analytify-stats metrics = "ga: bounceRate" permission_view = "administrator"] [analytify-stats metrics = "ga: pageviews" permission_view = "administrator"]


Ricevi aggiornamenti direttamente sul tuo dispositivo gratuitamente

Avete qualcosa da dire? Dillo!!! Questo blog, e il mondo, è molto meglio con gli amici!

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i tuoi dati di feedback.

Questo sito web utilizza i cookie per migliorare la vostra esperienza. ACCETTO Vedi tutto

Privacy & Policy Cookie