C'è vita con l'HIV

Guarda! C'è vita con l'HIV

Sostieni con un pix

È possibile rallentare il processo di invecchiamento?

Siamo molto lontani dalla scoperta della fonte della giovinezza, ma una serie di fattori sono costantemente associati alla riduzione del rischio di sviluppare malattie e condizioni legate all'età. Molti sono vecchi hot standby di cui sentiamo parlare da decenni, ma c'è una buona ragione per cui funzionano ancora dopo così tanto tempo.

No Smoking No Smoking


Fumare tabacco è una delle cose più dannose che le persone possono fare al proprio corpo e alle proprie possibilità di vivere una vita lunga (e sana). La maggior parte delle persone sa che può causare il cancro ai polmoni e altre malattie polmonari. Alcuni non sanno nemmeno che può aumentare il rischio di infarti e ictus. Quello che molti non sanno è che è anche associato a molte altre malattie legate all'età, tra cui perdita di minerali ossei, massa muscolare, problemi di memoria e concentrazione e malattie legate all'età, come anale, seno, cervice e cancro alla prostata

Ridurre al minimo il consumo di alcol e droghe.

Os i dati suggeriscono che un consumo moderato di alcol può effettivamente proteggere il cuore e abbassare la pressione sanguigna. Tuttavia, l'American Heart Association raccomanda che gli uomini che bevono alcolici non consumino più di due drink al giorno e che le donne non ne consumino più di uno. Gli studi hanno scoperto che le persone che bevono più di questo sono a maggior rischio di ictus, diabete, obesità e incidenti gravi. Le persone con infezione da HIV che hanno problemi al fegato devono prestare particolare attenzione all'alcol.

I dati sono meno chiari su come le varie droghe ricreative influenzano il processo di invecchiamento, sebbene l'uso cronico di anfetamine ("Crystal") e cocaina siano stati implicati nel pensiero (problemi cognitivi) e nei problemi di memoria, perdita di minerali ossei e malattie cardiaco Inoltre, l'uso eccessivo della maggior parte dei farmaci è associato a una durata della vita più breve, un aumento del rischio di depressione e suicidio e altre gravi conseguenze per la salute.

Esercizio. A le persone che si esercitano regolarmente, in media, sono molto più sane in molti modi rispetto alle persone che non le esercitano. Per quanto il fumo sia in ogni parte del corpo, l'esercizio fa bene. I benefici dell'esercizio fisico regolare includono una riduzione del rischio di:

  • Malattie cardiovascolari, diabete e sindrome metabolica
  • Declino cognitivo associato all'età
  • Minerale osseo e perdita muscolare

L'esercizio riduce anche l'infiammazione in tutto il corpo, migliora i sintomi di depressione e ansia e accelera il recupero quando la malattia colpisce. Non tutti sono ugualmente in grado di fare esercizio e un medico deve iscriversi a qualsiasi programma di esercizi, ma ci sono diversi modi per spostarsi.

 Mangia bene

 

Verdure a tema mangiare sano ortografa le parole cibo sano

Oltre all'esercizio fisico, la dieta aiuta anche a determinare chi vivrà più a lungo e in salute. Gli esperti sono divisi sulla dieta ideale. Alcuni discutono contro il consumo di quasi tutti i grassi. Altri dicono che i grassi (almeno i grassi di pesce sani) non sono il problema, mentre lo zucchero è un cattivo principale. Alcuni sostengono uno stile di vita vegetariano, mentre altri dicono che le carni sono molto buone. Diete alla moda, vivi per confondere le cose. Tutto ciò può rendere molto difficile decidere la dieta migliore.

Ciò che le diete più rispettabili hanno in comune è vedere l'apporto calorico, insieme a un'enfasi sull'inclusione di molta frutta, verdura, cereali integrali e fagioli, e quindi gustare tutto con moderazione. La maggior parte sottolinea anche l'importanza che le persone più sane mangiano tutti i tipi di pesce e limitano il consumo di carne alla carne più fine, come pollo e tacchino, quando possibile. Quando si tratta di grassi, c'è un consenso crescente sul fatto che i grassi "sani", ad esempio, l'olio d'oliva, le noci e gli avocado sono davvero buoni per te.

Ciò su cui le diete più rispettabili concordano è anche che troppo zucchero e troppi cibi trasformati e cibi fritti sono il principale motore del diabete, delle malattie cardiovascolari e di una serie di problemi di salute negli Stati Uniti. Passare da una dieta malsana a un modo di mangiare sano è molto difficile per molte persone ed è per questo che spesso le diete non riescono.

Curare l'HIV
Attualmente, le linee guida per il trattamento della terapia con ARV sono raccomandate almeno non appena la conta dei CD4 scende al di sotto di 500.

La principale giustificazione di questa raccomandazione deriva dai dati che mostrano che senza il trattamento dell'HIV e il conseguente alto livello di infiammazione può aumentare significativamente il rischio di malattie cardiovascolari, malattie del fegato e altre condizioni. Alcuni esperti del pannello DHHS che crea linee guida per il trattamento negli STATI UNITI, così come esperti che hanno già sviluppato altre linee guida raccomandano di trattare ancora più conteggi CD4 per lo stesso motivo, specialmente nelle persone ad alto rischio di malattie cardiovascolari, malattie del fegato o altri problemi di salute.

Tuttavia, non tutti hanno gli stessi rischi di fondo per i tipi di malattie di cui il gruppo era maggiormente interessato. Ad esempio, le persone con una storia familiare di malattie cardiache, che non hanno mai fumato e che non hanno l'epatite C o B hanno un basso rischio di base di ammalarsi di malattie cardiovascolari, malattie del fegato o dei reni. Per quella persona, la decisione su quando iniziare il trattamento può essere diversa da quella di una persona che ha una storia familiare di malattie cardiache, o che fuma o ha l'HCV. A questo proposito, le linee guida offrono una certa flessibilità.

Ciò che è chiaro, tuttavia, è che più a lungo le persone aspettano dopo che i loro CD4 scendono al di sotto di 500, maggiore sarà il rischio di sviluppare malattie legate all'età. In effetti, uno dei più potenti predittori di un rischio più elevato per la maggior parte delle malattie legate all'età è una conta delle cellule CD4 inferiore a 200.

Nota del traduttore: questa strategia è obsoleta, poiché lo studio iniziale ha dimostrato che è di fondamentale importanza iniziare il trattamento non appena si viene a conoscenza della condizione di sieropositività, un fatto che puoi leggere qui

Trattare altre infezioni
 Gli attuali HBV e HIV raccomandano che le persone con entrambe le infezioni da HIV dovrebbero iniziare la terapia (con una spina dorsale di trattamento che combatte anche l'HBV) il prima possibile. Questo perché il trattamento precoce dell'HBV riduce significativamente il rischio di cancro al fegato e altri problemi al fegato, senza aumentare significativamente il rischio di effetti collaterali dei farmaci.

Decidere quando trattare l'HCV è un po 'più difficile. Sebbene molti nuovi farmaci siano in fase di sviluppo, il tasso di guarigione per il virus HCV nel trattamento della maggior parte delle persone infettate dal virus HIV e HCV negli Stati Uniti è ancora relativamente basso e gli effetti collaterali del trattamento possono essere gravi e spiacevoli. Quando nessuna terapia per l'HCV funziona, tuttavia, riduce significativamente il rischio di sviluppare non solo malattie del fegato, ma anche altre condizioni correlate.

Prevenzione delle malattie e linee guida di follow-up per lo screening
I ricercatori hanno iniziato a chiedersi se alcune linee guida relative all'età per lo screening potrebbero dover iniziare in età più giovane nelle persone con HIV. Ad esempio, alcuni si sono chiesti se lo strumento di screening più popolare per valutare il rischio di infarto, basato sui dati dello studio a lungo termine di Framingham, debba essere modificato per le persone con HIV.

Gli esperti sono incerti se altri strumenti, come il punteggio REINFORCED FRAX per valutare la perdita di minerali ossei, possano dover essere adeguati anche per le persone sieropositive. In effetti, alcuni raccomandano che l'infezione da HIV da sola sia sufficiente, come fattore di rischio per lo screening osseo che dovrebbe iniziare in giovane età, soprattutto per gli uomini con infezione da HIV, che è generalmente raccomandato. Tuttavia, in quest'area non esistono linee guida coerenti.

Sono in corso studi per aiutare a identificare se le attuali linee guida sulla malattia per lo screening delle persone sopra i 50 anni sono sufficienti per le persone che vivono con l'HIV. In attesa dei risultati dei tuoi studi, tuttavia, è importante chiedere al tuo medico quali sono i tipi di prevenzione delle malattie e le linee guida per lo screening sono al posto di una persona della tua età e anamnesi e di insistere nel seguire queste linee guida sotto la tua cura.

Essere socialmente e mentalmente connessi

Numerosi studi hanno scoperto che le persone che mantengono legami sociali con la loro famiglia, amici e colleghi e che si impegnano in attività che ritengono aggiungano significato alla loro vita non solo vivono più a lungo, ma rimangono anche più sane delle persone che non sono socialmente isolate e non impegnarsi in attività significative. Ci sono molti modi per ottenere connessioni sociali se non sei vicino alla famiglia e non hai molti amici. Molti orgabizzazioni che lavorano con persone sieropositive, come Life Incentive Group (GIV) a San Paolo avere gruppi di supporto per le persone con HIV per connettersi tra loro Anche il volontariato con un ente di beneficenza che lavora per le cause in cui credi o con una campagna politica può aiutarti a entrare in contatto socialmente. Diagnostica in gruppi locali di persone al fine di raggiungere due obiettivi: connessione sociale e fitness. Il sitoweb amorpositive può essere un modo per incontrare altre persone che condividono i tuoi interessi e hobby; abbiamo anche il file Radar dell'HIV e Rete nazionale delle persone che convivono con l'HIV o l'AIDS e Fan page di questo sito anche per il tuo divertimento e il tuo collegamento.

Se non sei in grado di stare fuori casa facilmente o se vivi in ​​una zona rurale senza molte opportunità di incontrare persone che la pensano allo stesso modo, puoi connetterti con altri giocatori online nei forum. Controlla il Forum di AIDSmeds Per gli argomenti che ti interessano e inizia a connetterti con gli altri oggi.

Tradotto e revisionato da Claudio Souza dell'originale in È possibile rallentare il processo di invecchiamento? nella notte del 10 settembre 2015, quando la Madre di Mara de Macedo Sono stato ricoverato in ospedale

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i tuoi dati di feedback.

Parla con Claudio Souza