C'è vita con l'HIV

Guarda! C'è vita con l'HIV

HIV e linfonodi e linfonodi e HIV

HIV e linfonodi sono correlati. Ma anche cancro e linfonodi

Linfonodi e HIV

Sintomo osservato nelle prime infezioni e più in una fase avanzata della malattia

Uno dei sintomi più comuni dell'HIV è la linfoadenopatia, un gonfiore dei linfonodi sotto le ascelle (nodi ascellari), inguine (nodi inguinali), collo (linfonodi cervicali), torace (nodi mediastinici) e addome (nodi addominali) 0,1 Mentre il gonfiore può essere direttamente correlato all'HIV, in particolare nelle prime fasi, può anche essere il risultato di infezioni associate all'HIV e non associate all'HIV nelle malattie successive.

Anatomia di Linfonodi

I linfonodi sono piccoli organi delle dimensioni di un fagiolo distribuiti in tutto il corpo che fanno parte del sistema immunitario.

La linfa, un liquido bianco trasparente che contiene cellule immunitarie che combattono le infezioni, viene filtrata attraverso i linfonodi attraverso una rete di minuscoli capillari. È nei linfonodi che la linfa viene pulita prima di tornare al circolazione.

Il sistema linfatico comprende non solo i linfonodi, ma anche la milza, la tiroide, le tonsille, le adenoidi e i tessuti linfoidi.

Cause di linfoadenopatia

All'infadenopatia è un segno caratteristico dell'HIV e una caratteristica di molti infezioni opportunistiche (OI) in una fase successiva. La linfoadenopatia di solito non è un sintomo di malignità, ma i linfomi di Hodgkin possono presentarsi nelle persone con HIV avanzato. Durante l'infezione acuta precoce, quando la linfa passa attraverso i linfonodi, un gran numero di cellule immunitarie e altri microbi iniziano ad accumularsi nelle ghiandole. Ciò può causare un backup efficace del sistema, provocando il rigonfiamento dei nodi, a volte in proporzioni spiacevoli. La linfoadenopatia può verificarsi in una o più parti del corpo, il cui schema può dirci molto su ciò che sta accadendo.

  • Linfoadenopatia localizzata è il gonfiore dei linfonodi in una parte specifica del corpo, probabilmente dovuto a un'infezione. Gli esempi includono un'infezione alla gola che causa gonfiore dei nodi cervicali o un'infezione da clamidia che causa gonfiore dei nodi inguinali.
  • Linfoadenopatia generalizzata è il gonfiore generalizzato dei linfonodi in tutto il corpo, che suggerisce un'infezione sistemica di tutto il corpo, come l'influenza, mononucleosi infettiva, tubercolosi, toxoplasmosi, leucemia e HIV.
  • Linfoadenopatia generalizzata persistente (PGL) è un tipo che persiste, di solito senza una causa apparente. Di solito è un'indicazione di un'infezione cronica non trattata come l'epatite e l'HIV. PGL può persistere per mesi o addirittura anni.

A volte, i linfonodi stessi possono infiammarsi e infettarsi. Questo è spesso chiamato linfoadenite.

Sintomi della linfoadenopatia

HIV e linfonodos
Un'illustrazione che cerca di mostrare il sistema linfatico

I linfonodi ingrossati possono o meno essere visibili. In effetti, il disagio e il dolore sono spesso i primi segni di linfoadenopatia prima che inizi il gonfiore vero e proprio.

Anche se non sono facilmente evidenti, di solito puoi sentire i nodi allargati sotto l'ascella, intorno al collo, dietro le orecchie o all'inguine.

In alcuni casi, potresti sentire un singolo nodo ingrandito. Altre volte, potrebbe esserci una serie di ghiandole gonfie situate in varie parti del corpo.

Sebbene i linfonodi siano solitamente dolorosi, ilA volte possono essere completamente indolori.

La pelle che copre i nodi può anche essere rossa e calda al tatto.

La febbre può accompagnare, specialmente durante l'infezione acuta.

Trattamento della linfoadenopatia dovuta a HIV e linfonodi

HIV e linfonodosPer il persone con HIV e linfonodi, il primo e principale mezzo di trattamento della linfoadenopatia è la terapia antiretrovirale.

Sopprimendo completamente l'HIV a livelli non rilevabili, lo stress sui linfonodi può essere notevolmente ridotto. La linfoadenopatia di solito si risolve entro poche settimane o mesi dall'inizio del trattamento.

Anche se la linfoadenopatia è causata da a infezione opportunistica, la terapia antiretrovirale è ancora considerata un must. Quando si trattano infezioni opportunistiche mentre sopprime l'HIV con farmaci antiretrovirali, una persona ha a possibilità molto maggiori di ripristinare la funzione immunitaria e prevenire future infezioni. Se la linfoadenopatia è particolarmente dolorosa, può essere d'aiuto un farmaco antinfiammatorio non steroideo (FANS) come l'ibuprofene.  Questo, con un impacco caldo, può aiutare a ridurre qualsiasi infiammazione o gonfiore.  

Tradotto da Cláudio Souza de  HIV e linfonodi ingrossati di Mark Cichocki, RN Revisione medica di Latasha Elope, MD, MSPH Aggiornato il 21 maggio 2020 HIV / AIDS

[DCRP_shortcode style = "0 ″ image =" 1 ″ excerpt = "1 ″ date =" 1 ″ postsperpage = "5 ″ colonne =" 5 "]

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i tuoi dati di feedback.

Parla con Claudio Souza