C'è vita con l'HIV

Rischi di HIV e contagio

Valuta i tuoi rischi e ricorda: le persone commettono errori!

L'HIV e il rischio di contagio sono l'oggetto di questa pubblicazione. E questo include il rischio di infezione da HIV nei rapporti anali, il SEXO ANALE.

È importante comprendere i rischi, i rischi di infezione da HIV prima di farsi prendere dal panico, quando si comprendono questi rischi, potrebbe non essere necessario aver paura di fare il test. È una scorciatoia! Non dico che non dovresti sostenere l'esame.

Piuttosto l'opposto di quello! Le persone sessualmente attive commettono errori e l'HIV ha i suoi rischi di contagio ...

Expectativa de vida com HIV. Ele já foi mais complicado. Há vida com HIV
È come sarebbe il virus se fosse visibile ad occhio nudo!

Sì, sono sicuro, la conoscenza è potere! Questa è una verità innegabile. E conoscere i rischi di contagio da HIV ti dà un grande potere. Il potere di evitare Rischi di contagio da HIV! Finché usi questa conoscenza con saggezza, equità e metodo. Ho sempre saputo dei rischi di infezione da HIV. E mi amava molto poco! In un certo senso stavo viaggiando ad altissima velocità e in rotta di collisione.

E una tale rotta di collisione non con me! E, in effetti, nemmeno con nessun altro. Ma con il virus stesso!

Il grande cambiamento in meglio nella mia vita è arrivato con l'HIV!

HIV e Riscos de Contágio, Blog Soropositivo.Org E lo so, per quanto ti dico, non hai mai creduto che questo fosse il migliore per me, tuttavia, era così!

E sebbene possa sembrare a te, leggere un amico, leggere un amico, contrarre l'HIV, ammalarsi ed essere a pochi passi dall'abisso è stato, sì, e certamente, la cosa migliore, l'evento migliore e anche il più propizio di tutti le cose che sono successe nella mia vita.

È proprio per questo che sono qui, quasi l'una di notte, il 10 giugno duemila e venti, a prepararmi per programmare, per oggi, intorno alle 30:XNUMX (non ho ancora deciso) questo testo.

Con questo, non voglio che tu ti lasci trasportare da me, dal mio modo di parlare e dalla mia realtà. Non metterti a rischio!

Ogni vita è una vita! E ogni storia è una storia.

Leggilo. La conoscenza è anche, in effetti, potere! "

Rischi di contagio HIV!

sexo analSesso anale e rischi di infezione da HIV: Il rischio di contrarre l'HIV varia ampiamente, a seconda del tipo di attività sessuale. Il sesso anale (rapporto sessuale), che comporta l'inserimento del pene nell'ano, comporta il maggior rischio di trasmissione dell'HIV se un partner è sieropositivo. 

Puoi ridurre il rischio di contrarre e trasmettere l'HIV usando il preservativo nel modo giusto ogni volta che fai sesso; scelta di attività sessuali a basso rischio; assunzione di farmaci quotidiani per prevenire l'HIV, chiamata profilassi pre-esposizione (PrEP); e l'assunzione di farmaci per trattare l'HIV se si è affetti da HIV, chiamata terapia antiretrovirale (ART).

Rischio di contagio da HIV

Il sesso anale è il comportamento sessuale più rischioso per la trasmissione dell'HIV e il contagio dell'HIV. Il sesso vaginale ha un rischio inferiore e attività come il sesso orale, il contatto e il bacio hanno un rischio minimo o nullo di contrarre o trasmettere l'HIV. La stragrande maggioranza degli uomini che contraggono l'HIV riceve sesso anale. Tuttavia, il sesso anale è anche uno dei modi in cui le donne possono contrarre l'HIV.

Sesso ricettivo contro inserzione

Durante il sesso anale, il partner che inserisce il pene è chiamato partner insertivo (in cui avviene la penetrazione, disegno qui) e il partner che riceve il pene è chiamato partner ricettivo (o inferiore).

Pertanto e oggettivamente, il sesso anale ricettivo è molto più rischioso per contrarre l'HIV. Il partner inferiore ha 13 volte più probabilità di essere infettato rispetto al partner superiore. Tuttavia, è possibile che uno dei partner ottenga l'HIV attraverso il sesso anale da alcuni fluidi corporei: sangue, sperma (sperma), liquido pre-seminale (pre-sperma) o per via rettale - da una persona che ha l'HIV. L'uso di preservativi o farmaci per proteggersi dalla trasmissione può ridurre questo rischio.

  • Essere un partner ricettivo durante il sesso anale è l'attività sessuale più a rischio di contrarre l'HIV. O dal fondo Il rischio di contrarre l'HIV è molto alto, perché il rivestimento del retto è sottile e può consentire all'HIV di entrare nel corpo durante il sesso anale.
  • Il partner di inserimento è anche a rischio di contrarre l'HIV durante il sesso anale. L'HIV può entrare nel principale corpo del partner attraverso l'apertura sulla punta del pene (o dell'uretra) o attraverso piccoli tagli, graffi o ferite aperte sul pene.

Rischio di altre infezioni

HIV e Riscos de Contágio, Blog Soropositivo.Org Oltre all'HIV, una persona può contrarre altre malattie a trasmissione sessuale (DST), come la clamidia e la gonorrea, per il sesso anale senza preservativo. Anche se viene utilizzato un preservativo, alcune malattie a trasmissione sessuale possono comunque essere trasmesse attraverso il contatto pelle a pelle (come la sifilide o l'herpes). Puoi anche contrarre l'epatite A, B e C; parassiti come Giardia e amebe intestinali; e batteri come Shigella, Salmonella, Campylobacter E. coli del sesso anale senza preservativo, perché si trasmette attraverso le feci. Essere testati e trattati per le malattie sessualmente trasmissibili riduce le possibilità di una persona di contrarre o trasmettere l'HIV attraverso il sesso anale. Se qualcuno non ha mai avuto l'epatite A o B, ci sono vaccini per prevenirli. Un professionista sanitario può formulare raccomandazioni sui vaccini.

Ridurre il rischio di contagio da HIV con preservativi e lubrificazione

I preservativi maschili in lattice o poliuretano sono molto efficaci nella prevenzione dell'HIV e di altre malattie sessualmente trasmissibili quando vengono utilizzati correttamente dall'inizio alla fine per ogni atto di sesso anale. Le persone che riferiscono di usare un preservativo hanno ridotto costantemente il rischio di contrarre l'HIV attraverso il sesso anale inseritivo con un partner sieropositivo, in media, del 63% e il sesso anale ricettivo con un partner sieropositivo, in media, del 72%. I preservativi sono molto meno efficaci quando non vengono utilizzati in modo coerente. È anche importante che durante il sesso anale venga utilizzata una quantità sufficiente di lubrificante a base d'acqua o silicone per prevenire la rottura del preservativo e la rottura dei tessuti. I preservativi femminili in nitrile possono anche prevenire l'HIV e altre malattie sessualmente trasmissibili. Poiché i preservativi non sono efficaci al 100%, considera l'utilizzo di altri metodi di prevenzione per ridurre ulteriormente il rischio.

PREP

Le persone che sono HIV negative e ad alto rischio di HIV possono assumere farmaci giornalieri per prevenire l'HIV chiamato profilassi pre-esposizione (PrEP). Se assunto quotidianamente, la PrEP è molto efficace nella prevenzione dell'HIV dal sesso. La PrEP è molto meno efficace quando non viene assunta in modo coerente. Poiché la PrEP non protegge da altre malattie sessualmente trasmissibili, utilizzare il preservativo il modo giusto ogni volta che fai sesso.

PEP

Profilassi post-esposizione (PEP) significa assumere farmaci antiretrovirali - farmaci usati per curare l'HIV -dopo potenzialmente esposto all'HIV durante il sesso per evitare di essere infettato. La PEP dovrebbe essere utilizzata solo in situazioni di emergenza e dovrebbe essere iniziata entro 72 ore dalla possibile esposizione all'HIV, ma prima è meglio è. La PEP deve essere assunta una o due volte al giorno per 28 giorni. Se somministrato correttamente, il PEP è efficace nella prevenzione dell'HIV, ma non al 100%. Per ottenere farmaci PEP, contattare il proprio medico, il dipartimento sanitario locale o statale o recarsi al pronto soccorso.

ARTE

Per le persone con HIV, i farmaci per l'HIV (chiamati terapia antiretrovirale o ART) può ridursi la quantità di virus nel sangue e nei fluidi corporei a livelli molto bassi, se assunto come prescritto. Questo è chiamato soppressione virale- generalmente definito come avente meno di 200 copie di HIV per millilitro di sangue. Il farmaco contro l'HIV può persino rendere la tua carica virale così bassa che un test non può rilevarla. Questo è chiamato carica virale non rilevabile. Le persone che assumono il farmaco contro l'HIV come prescritto e ottengono e rimangono soppresse o non rilevabili dai virus possono rimanere in buona salute per molti anni e non sono a rischio di trasmettere l'HIV a un partner HIV negativo per sesso. Solo i preservativi possono aiutare a proteggere dagli altri DSTs.

Altri modi per ridurre il rischio

Le persone che fanno sesso anale possono fare altre scelte comportamentali per ridurre il rischio di contrarre o trasmettere l'HIV. Questi individui possono:

  • Scegli comportamenti meno rischiosi, come il sesso orale, che ha poco o nessun rischio di trasmissione.
  • Testa e cura altre malattie sessualmente trasmissibili.

Questa pagina fornisce stime di efficacia per le opzioni di prevenzione di cui sopra.

 

Ulteriori informazioni su come proteggersi e ottenere informazioni personalizzate per soddisfare le proprie esigenze Strumento di riduzione del rischio di HIV del CDC-

Nota: è in inglese. Chiama l'AIDS Dial: 0800 16 25 50

Tradotto da Cláudio Souza la notte del 3 giugno 2020 per Soropositivo.Org

In attesa di revisione (si prega di rivedere volontariamente e inviare utilizzando il modulo di contatto per favore. Se si desidera il credito, comunicaci come vorresti vedere questo credito - Grato)

https://soropositivo.org/2018/03/06/quanto-tempo-leva-para-transmitir-hiv/


Ricevi aggiornamenti direttamente sul tuo dispositivo gratuitamente

Avete qualcosa da dire? Dillo!!! Questo blog, e il mondo, è molto meglio con gli amici!

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i tuoi dati di feedback.

Questo sito web utilizza i cookie per migliorare la vostra esperienza. ACCETTO Vedi tutto

Privacy & Policy Cookie