C'è vita con l'HIV

Cos'è l'HIV? Cos'è l'AIDS

Cos'è l'HIV? Cos'è l'AIDS?

Cos'è l'HIV? Cos'è l'AIDS?

Queste due domande sono state poste per quattro decenni. E ho paura di dire che saranno finiti per molti anni. So che è molto importante rispondere a queste domande, mantenere un faro che illumini l'orizzonte, avvertendo dei rischi. Avere l'HIV, l'HIV, è diverso dallo sviluppare l'AIDS o l'AIDS. E devi fare bene la differenza in modo da poter capire meglio perché, ad esempio, la buona pratica di metterti alla prova se hai una storia di comportamenti a rischio incidentale o sistematico.

Consentire all'infezione da HIV di "muoversi liberamente verso l'AIDS" può essere un fattore determinante per la perdita della qualità della vita. O addirittura perdere la vita prematuramente.

Permettersi di sviluppare malattie che definiscono l'AIDS può essere irreversibile e non è difficile impedire che ciò accada. Dopo il 1996/1997 il percorso per le persone affette da HIV ha iniziato a semplificarsi.

Una persona a cui è stato diagnosticato l'HIV da queste date ha iniziato a semplificarsi. Stabilendo un semplice parametro, Mara e io abbiamo scelto di non avere figli in quanto sarebbe rischioso. Non sapevamo se avremmo potuto vivere abbastanza a lungo da non lasciare un orfano o un orfano. E il rischio di portare alla luce un bambino con l'HIV era molto alto. Oggi la trasmissione verticale è stata eliminata in molti luoghi in Brasile e nel mondo. In questo modo inizio a lavorare su questo testo per rispondere a queste domande:

Cos'è l'HIV? Cos'è l'AIDS?

In questo articolo

  • Sintomi
  • Cause
  • Diagnosi
  • Trattamento
  • Prevenzione
  • Affrontare

L'HIV è il virus dell'immunodeficienza umana (HIV - l'acronimo corretto è HIV), il virus che può causare la sindrome da immunodeficienza acquisita (AIDS - L'acronimo corretto in portoghese è AIDS).

O que é HIV/VIH? O que é AIDS/SIDA, Blog Soropositivo.Org  L'HIV si trasmette attraverso il sangue, lo sperma e i liquidi vaginali e causa una serie di sintomi che si manifestano subito dopo l'infezione, tra cui febbre e ulcere alla bocca. Dopo un periodo di latenza - durante il quale l'HIV progredisce lentamente verso l'AIDS (HIV / AIDS - alla fine un testo con un altro focus su questo), il terzo e ultimo stadio del virus - le persone infette affrontano preoccupazioni più serie, inclusa la perdita di peso estrema e infezioni opportunistiche.

O que é HIV/VIH? O que é AIDS/SIDA, Blog Soropositivo.Org Quando l'AIDS apparve per la prima volta nel 1981, la maggior parte dei casi fu fatale. Dopo che i ricercatori hanno determinato che l'HIV era la causa dell'AIDS e il modo in cui il virus si diffonde, sono stati in grado di sviluppare modi per testare il virus e sviluppare trattamenti efficaci per impedirne la replica nel corpo - un protocollo chiamato terapia antiretrovirale (ART ).1

Ora, molte persone sieropositive e iniziano a prendere farmaci possono continuare a vivere in modo diverso, conducendo una vita lunga e sana.

Sintomi della presenza di HIV / AIDS 

I sintomi dell'HIV / AIDS possono essere suddivisi in due categorie:

  1. I sintomi che compaiono quando il corpo viene infettato per la prima volta dallo stadio 1, la fase acuta. 
  2. Fase 2: l'infezione cronica da HIV è solitamente asintomatica. 
  3. E quelli che possono verificarsi dopo anni se il virus non viene trattato e l'infezione può progredire fino all'AIDS (stadio 3 dell'HIV).2

Con il trattamento, una persona sieropositiva può rimanere in questa fase per decenni. Senza trattamento, il virus di solito progredisce in 12-XNUMX anni. Niente panico con gli aspetti della finestra immunitaria! Nessuno sviluppa l'AIDS rapidamente!

HIV: infezione iniziale

Alcune settimane dopo essere entrato nel corpo, l'HIV innesca sintomi simil-influenzali e, in alcuni casi, altri sintomi significativi:

  • febbre
  • Brividi
  • Mal di testa
  • Sudorazioni notturne
  • Faringite (mal di gola)
  • Mialgia (dolore muscolare)
  • Artralgia (dolore articolare)
  • Fatica
  • Linfoadenopatia (ingrossamento dei linfonodi, principalmente nel collo)
  • Ulcere della bocca

Alcune persone sperimenteranno anche nausea, diarrea o vomito e una su cinque svilupperà una "eruzione cutanea da HIV", una condizione della pelle maculopapulare caratterizzato da protuberanze, aree rosa / rosse ricoperte da piccole protuberanze come brufoli che spesso si fondono in una sola. 

 

AIDS / AIDS

Dopo il periodo di latenza, i segni che il virus sta iniziando a superare il sistema immunitario includono:

  • Linfonodi ingrossati
  • Candidosi (mughetto), un'infezione fungina che di solito colpisce la bocca
  • Problemi della pelle: macchie, lesioni e ferite
  • Sudorazioni notturne (iperidrosi del sonno)
  • Perdita di peso estrema (perdita di HIV)

Questo è anche il punto in cui una persona può ammalarsi infezioni opportunistiche, così chiamati perché causati da agenti patogeni che un sistema immunitario sano sarebbe normalmente in grado di combattere facilmente. L'herpes zoster e la polmonite sono due dei più comuni.3

L'HIV è classificato dagli scienziati come retrovirus. 

Nella maggior parte degli organismi viventi, il materiale genetico di una cellula è codificato da DNA a RNA. Un retrovirus è l'unico che utilizza la sua codifica RNA per produrre DNA all'interno di una cellula infetta, un'inversione del normale processo.

Quando ciò si verifica, il DNA appena prodotto viene inserito nel nucleo della cellula ospite dall'HIV, che in modo efficace dirotta il tuo macchinario genetico per creare più copie di te stesso, ciascuno dei quali può infettare e uccidere una miriade di altre cellule ospiti. In questo caso, le cellule ospiti sono globuli bianchi chiamati globuli bianchi T “helper”, in particolare quelli noti come CD4 o "CD4 T", che attivano la risposta immunitaria dell'organismo, essendo, in sintesi, i comandanti in capo del sistema immunitario

Sistema Imunológico

Malattie opportunistiche / Malattie che definiscono l'AIDS

Impoverendo sistematicamente queste cellule, l'HIV riduce la capacità del corpo di identificare e neutralizzare il virus invasore, così come una serie di altri agenti (virali, battericos, parassita) contro cui poteva difendersi.

Durante l'infezione iniziale, l'HIV si replica vigorosamente, infettando e distruggendo un numero considerevole di cellule T CD4. Non appena diventa latente, il virus continua a replicarsi silenziosamente.

Oltre all'HIV, un sottoinsieme del virus chiamato pro-virus è incorporato in cellule e tessuti chiamati serbatoi latenti, dove non possono essere facilmente rilevati dal sistema immunitario. Anche se possiamo controllare l'HIV con farmaci antiretrovirali, questi pro-virus possono persistere, pronti a riemergere come HIV completamente formato nel momento in cui il trattamento fallisce o il sistema immunitario collassa.

Come si diffonde l'HIV? Come si trasmette l'HIV?

L'HIV può essere trasmesso solo in pochi modi specifici, molti dei quali possono essere facilmente prevenuti:

  • O que é HIV/VIH? O que é AIDS/SIDA, Blog Soropositivo.Org Contatto sessuale non protetto
  • Condivisione di aghi tra consumatori di droghe per via parenterale
  • Esposizione accidentale di sangue
  • Trasmissione da madre a figlio durante la gravidanza (estirpato nello Stato di San Paolo)

L'HIV non può essere trasmesso attraverso il sudore, le lacrime, la saliva, le feci o l'urina.

Perché il test è così importante?

Spesso solo quando a infezione opportunistica sembra per la prima volta che una persona possa sospettare di essere infettata dall'HIV. A questo punto, il sistema immunitario di solito è gravemente ostacolato dal trattamento e dai rischi di sopravvivenza a rischio, spesso letteralmente alla roulette!

 Il modo migliore per evitare che ciò accada è farlo fare un test HIV almeno una volta; le persone ad alto rischio di HIV dovrebbero essere testate una volta all'anno. Assicurarsi! Dopo il test, proteggiti.

La prognosi dell'HIV / AIDS è già stata, per molti, un forte ostacolo ai test. Avevo paura di sapere e di morire disperato.

Ma il test HIV positivo non è più una condanna a morte nelle parti sviluppate del mondo: studi pubblicati in 2014 hanno scoperto che i pazienti che iniziano la ART mentre la quantità di virus nel loro corpo è relativamente bassa hanno la stessa aspettativa di vita della popolazione generale.5

Esistono cinque modi per verificare la presenza di virus dell'immunodeficienza umana:
  • O que é HIV? O que é AIDSModello Elisa in cui un campione di sangue viene prelevato presso uno studio medico o una clinica ed esaminato per gli anticorpi contro l'HIV; i risultati vengono restituiti in 10-XNUMX giorni.
  • Test veloce presso l'ubicazione del servizio, che può generare un risultato in 20 minuti misurando sia antigeni (proteine ​​sulla superficie del virus) che anticorpi in un campione di sangue prelevato da una puntura del dito, un campione di saliva prelevato dalle gengive.
  •  Test a casa che usano un campione di saliva e forniscono i risultati in circa 20 minuti - io, Claude, sono assolutamente contrario a questa procedura
Quando l'infezione da HIV si trasforma in AIDS?

Per qualcuno la cui infezione da HIV non è stata controllata, l'AIDS viene diagnosticato in due modi:

As conteggi normali di CD4 variano in media tra 800 e 1600 cellule per µL. Una persona sieropositiva verrà monitorata regolarmente per monitorare eventuali cambiamenti nella conta dei CD4.6

Trattamento dell'infezione da HIV - trattamento dell'AIDS

Gestire i sintomi dell'infezione da HIV nella fase acuta di solito è una questione di molto riposo e qualità del sonno, bere molti liquidi, mangiare bene e assumere antidolorifici di base per alleviare il mal di testa o il dolore corporeo se necessario. Potresti aver bisogno di cure in una clinica del dolore.

In particolare, raccomando la Beneficência Portuguesa Pain Clinic, anche nella città di San Paolo.

Tuttavia, non appena il risultato del test HIV è positivo, è fondamentale che inizi a prendere  farmaci antiretrovirali controllare il ciclo di vita dell'HIV, impedito di replicarsi, provocando danni progressivi e gravi, potenzialmente irreversibili al sistema immunitario.7 E anche mentre cosmo organico in generale.

Non esiste una cura nota per l'infezione da HIV o AIDS / AIDS, ma la stretta aderenza alla terapia antiretrovirale (ART) può rallentare drasticamente il progresso della malattia, prevenire infezioni e complicanze secondarie e prolungare la vita.

Terapia antiretrovirale / ART

Di norma, la terapia antiretrovirale dipende da tre diverse molecole di farmaci, una strategia nota come terapia antiretrovirale altamente attiva (HAART). Tuttavia, questa tripla terapia standard può essere sostituita da terapie con due farmaci, come Juluca (dolutegravir + rilpivirina).

Farmaci antiretrovirali sono organizzati in cinque classi in base alla fase del ciclo di vita dell'HIV che influenzano. Nel 2019, ci sono 28 molecole di farmaci individuali e 13 farmaci combinati a dose fissa (FDC) composti da due o più molecole ciascuno. Otto delle FDC possono essere utilizzate come una singola pillola, una terapia quotidiana.8

Prevenzione - È meglio evitare!

Comprendere queste domande: che cos'è l'HIV? Cos'è l'AIDS?

L'HIV è un virus con un buon potenziale di contagio, esiste a rivestimento d'argento: i percorsi che possono essere trasmessi sono ben compresi e anche altamente evitabili se vengono prese precauzioni specifiche.

Per ridurre il rischio di infezione da virus, i Centers for Disease Control and Prevention (CDC) consigliano di prendere alcune precauzioni. Nota che alcune di queste strategie si applicano a persone con determinati stili di vita: 

  • Limita il numero di partner sessuali che hai e assicurati che qualcuno con cui hai rapporti intimi sia stato testato e sia negativo all'HIV
  • usa sempre una barriera, come un preservativo durante gli incontri sessuali, incluso sesso orale
  • Nuova via sterile, aghi e siringhe se sei un tossicodipendente per via endovenosa
  • Prendi dei farmaci ogni giorno per proteggerti dall'infezione, nota come profilassi pre-esposizione (PrEP.).
Come si può prevenire l'HIV?
Trattare con L'infezione da HIV è quasi un compito di routine, data la condizione di malattia cronica che rappresenta. Gli aspetti più ovvi nell'affrontare l'essere sieropositivo / sieropositivo per l'HIV includono fare tutto il necessario per rimanere in buona salute: condurre uno stile di vita sano che sosterrà la salute del sistema immunitario; rispettare il farmaco; e seguire gli ordini del medico su controlli regolari per tenere traccia di eventuali cambiamenti nella carica virale e nella salute generale.

Tuttavia, lo stigma che persiste in relazione all'HIV e le continue incomprensioni su come viene trasmesso significa che affrontare la situazione si estende a come ti comporti verso gli altri e anche a come ti senti su te stesso. stesso. Per questo motivo, essere sincero con amici e familiari fidati riguardo alla tua condizione di HIV può (o non può) aiutarti a sentirti supportato e curato.

Altrettanto importante quanto trovare una comunità di altri che sono anche sieropositivi può essere un'ancora di salvezza importante per la ricerca della terapia.

Parlo terapia psicologica. Coro con Astrid Fontanelle:

"La terapia è così importante che dovrebbe far parte del paniere di base"

È una fonte di consulenza, rinnovamento, crescita personale, genera forza per affrontare tutti gli aspetti dell'essere sieropositivo, così come con i tuoi demoni (ognuno ne ha almeno tre dozzine. 

Puoi ottenere questo supporto partecipando a gruppi di supporto locali per le persone con la tua diagnosi e / o aderendo alle versioni online. 

Valéria, Éline e Maira erano e sono riferimenti importanti nella mia ricerca della conoscenza di me stesso!

"Ti conosco" - Confucio "

Come affrontare e vivere bene con l'HIV / AIDS

Pensiamoci.
O Una diagnosi positiva dell'HIV o un reagente per l'HIV può essere spiritualmente devastante e, di sicuro, cambierà per sempre quella che credevi fosse la realtà della tua vita, influenzerà le tue relazioni, il tuo modo di vivere, il tuo modo di vedere la vita.
Metterà sotto controllo tutto ciò che ritieni sia reale e solido nella tua esistenza.
Richiederà un alto grado di vigilanza per rimanere in buona salute. Non fare affidamento su coloro che, in base alle loro visioni di vita rosa o blu, ti dicono cos'è il pensiero positivo. 
Il pensiero positivo ha bisogno del supporto della tua azione positiva. La mia vita è cambiata in poche ore. 
Do"DJ amato, desiderato e idolatrato anche un mendicante senzatetto per le strade non sono passate cinque ore!"

E, lo so, il mio caso era estremo! So di esserlo. Ma non posso dimenticare che sono andato e tutto quello che ho imparato lungo la strada. Due, forse tre mesi dopo la diagnosi e l'intera calamità della mia vita fu un'altra. Era?

Riforma intima di fronte all'imprevisto

No. Sono diventato un altro e ho iniziato a percepire la vita in Dolby Surround, Tecnicolor e Panavision!

Il percorso di ciascuno è determinato da ciascuno. Come farai questo? La risposta non è con me!

Ho attraversato una profonda riforma intima e le persone di quel tempo che mi piacevano e che in qualche modo mi hanno accompagnato erano perplesse dal cambiamento!

Ma quello tu può se rimanere in buona salute mentre si convive con l'HIV è un fatto importante su cui vale la pena concentrarsi. Non banalizzare la tua infezione da HIV! Rispetta il tuo avversario! Il potere distruttivo di una malattia virale progressiva e cronica non dovrebbe essere minato.

Dico sempre che c'è vita con l'HIV.
Nel 2014, dopo aver rinunciato a UNIFESP, ho ricevuto una chiamata da una ragazza, una ragazza, che ho incontrato lì. Ero fuori di testa, spaventato. Le ho dato l'URL del blog. Due minuti dopo è tornata: ´ "Dici sul serio"? Che cosa? - "Questo: c'è vita con l'HIV"? - "Certo che sì! Non ... Cosa è successo dopo, preferisco tenerlo. Ognuno lo sa e quello ...

È nel tuo cuore vincere o non vincere. Solo tu hai le risorse giuste per risolvere il tuo percorso La sfida è immensa. Ma non è più grande di te!

C'è vita… è lì in cima al blog, ma sta a te prenderti cura di te stesso e della tua vita, un giorno alla volta, senza mai sbiadire! Il nome è lotta, una conquista quotidiana che trasforma ogni giorno il disastro in resilienza.

Nel tempo / spazio in cui mi è stata diagnosticata, l'aspettativa di vita era di sei mesi per me.

Credevo e temevo di finire come una pianta senz'acqua, in un vaso abbandonato in una stanza senza vita.

Eppure sono qui, 26 anni dopo!
Fai i passi necessari per raggiungere un punto di accettazione della tua diagnosi e poi impegnati a fare tutto il possibile per vivere la tua vita nel migliore dei modi, giorno dopo giorno. E, se trovi come, prova a misurare le ombre della tua vita illuminando il percorso di altre persone!

Funziona bene e il risultato è ottimo per il fegato! O per l'anima! Non lo so!

Cos'è l'HIV? Cos'è l'AIDS? Cos'è l'HIV? Quale AIDS? È stato tradotto e adattato dall'originale in VeryHealth il 27/08/2020 di Cláudio Souza

 

 

 

Ricevi aggiornamenti direttamente sul tuo dispositivo gratuitamente

Avete qualcosa da dire? Dillo!!! Questo blog, e il mondo, è molto meglio con gli amici!

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i tuoi dati di feedback.

Questo sito web utilizza i cookie per migliorare la vostra esperienza. ACCETTO Vedi tutto

Privacy & Policy Cookie
Stili di vitaViaggiModabellezza