C'è vita con l'HIV

Guarda! C'è vita con l'HIV

Il peggior sintomo dell'HIV è il pregiudizio

Il peggior sintomo dell'HIV è, infatti, il pregiudizio. Comincio con un dettaglio, amici miei (“…”). Una di queste persone, qualcuno che una volta amavo come padre, ha dimostrato in molti modi, quasi alla lettera, di vergognarsi della mia condizione.

Eccessivo? Non lo so! Ma questo amico conosce molte persone che potrebbero o meno avere alcun interesse per il mio lavoro e, con il loro status sociale e il loro potere d'acquisto, mi danno un po 'di aiuto con la pubblicità.

Così, questo mio amico, con mille diavoli, sostiene che agli imprenditori non piace sentir parlare di malattie, perché queste cose, malattie, rappresentano dei fallimenti! E io dico che è * u ** que-m & - *** iu!

E quindi, ribadisco:

Il peggior sintomo dell'HIV è il pregiudizio

Perché ti uccide a poco a poco, con un sorriso stampato in faccia.

E, per quanto grave e doloroso possa essere, per quanto dannosi siano i fatti, Il peggior sintomo dell'HIV è il pregiudizio, il maledetto pregiudizio, perché porta inesorabilmente alla morte sociale!

Il fatto è che ci sono strane piccole creature che negano l'esistenza dei fatti, lo è la banalizzazione dell'AIDS

Pior Sintoma do HIV
Un semplice virus

E guarda i consigli e le regole di condotta che offre!

E ha tenuto a ignorare che 1/3 dei brasiliani si rifiuta di lavorare a fianco di una persona con HIV o AIDS

Tuttavia, eppure, niente è peggio di una donna incapace di sentire no! "

E vedi, donna, che ti piaccia leggere o no, sai che molti di voi supportano tutto per amore!

E guarda, lo so!

Ma "IL NO"!

Porexample, il caso in cui la “ballerina del vecchio Louvre (non era il museo)” ha rotto un posacenere di vetro sulla testa di un DJ !!!

Il suo crimine? Cosa ha fatto?

Ricordo che Chicao gli chiese:

Che cosa hai fatto? - E il mio maestro nell'arte della sonolastia rispondendo:

- "Questo è quello che non ho fatto Chicão"!

Il peggior sintomo dell'HIV è il pregiudizio

Pior Sintoma do HIV
Questa è la faccia

Mi hai chiesto dei sintomi dell'HIV. Sono i sintomi di un virus. Potresti essere sorpreso, ma questo è tutto. Vedi, in portoghese sarebbe * Virus dell'immunodeficienza umana *.

Ma dai, prova a rispondere a questa domanda RICORRENTE!

Più avanti inserirò altri link per farti capire, ad esempio, il ciclo di vita dell'HIV.

E mettilo nelle tue testoline Il test SUS è affidabile

In questo modo capirete cos'è l'infezione da HIV, che è una specie di malattia, un virus, e che l'AIDS è un'altra, un insieme di sintomi e segni.

Sintomi e segni e la manifestazione di malattie opportunistiche, dove una dannata influenza non è la benvenuta! 😤😤.

Valley Fever, beh, questo potrebbe essere ...

Nell'infezione da HIV si verifica un virus.

Si si! E guarda bene, vivi con tutto le caratteristiche di un virus.

Ed è per questo che, in alcune persone, non si percepisce nulla!

sono andato Portatore di HIV Non so per quanto tempo! Quello che so è che quando il serpente fumava, era brutto e, sì, ho pensato

Ho pensato che si sarebbe asciugato come una pianta abbandonata in un vaso

  Se stessimo parlando del virus del morbillo parleremmo di un ciclo da 7 a 8 forse 9 giorni con molto disagio e qualche cura che solo le madri sanno di dover avere con i propri figli, e con la grazia di Dio un lieto fine.

Questo sintomo del pregiudizio HIV, Distruggi Psiche!

Il mio quasi annientato!

Nel caso della varicella, per caso, si verificherà un altro tipo di virus con un decorso relativamente simile a quello dell'influenza! E l'influenza non è una malattia opportunistica, né definisce l'AIDS!

L'eruzione cutanea può avere così tante cause che non ne elencherò nemmeno molte, ma vedi:

  • Pelle secca invernale
  • Scabbia
  • Zoster - Se hai avuto la varicella è possibile che tu sviluppi lo zoster

Ma ancora diverso dall'HIV Perché l'infezione da HIV è un'infezione a lungo termine ed è necessario, infatti, per ottenere gli effetti disastrosi che può provocare, un periodo di sottile silenzio!

Potrei semplificare con la sifilide, ma la sifilide non è causata da un virus ma da un altro modo di vivere che non posso definire, tieni sempre presente che:

Non sono un medico e quindi tutto quello che posso dire si basa su ciò che ho imparato traducendo e vivendo.

E, lo so, non è molto

Na Infezione da HIV esiste per alcune persone, e confesso di non averne notato l'esperienza in me, una fase chiamata fase acuta.

Questa fase sarebbe simile all'influenza, o qualsiasi altro virus, saresti sicuramente accompagnato da una febbre, o da una febbre, da qualche disagio fisico.

Una grande pigrizia, una voglia di non lavorare, di non studiare, di entrare nel mondo quantistico e di scomparire. Che farò un giorno!

Ecco una storia spaventosa, uno stupro.

Questa storia fa parte di uno. Il fatto è che rubare la pace fino ad oggi.

E sebbene un assistente sociale abbia detto che una persona del genere, con un tale modello di comportamento, prima o poi contrarrebbe l'HIV, ho i miei dubbi con me.

Avrei dovuto gridare aiuto?

Chi mi crederebbe? Le poche persone a cui ho raccontato questo, hanno preso in giro e "hanno preso un capello"!

Il fatto è che ad un certo punto della mia storia ho riacquistato, per qualche tempo, lo “status di DJ” per alcune settimane.

Era passato quasi un anno da quando ti avevo dato un altro contatto fisico con una donna e, naturalmente, stavo scalando le pareti!

C'era una ragazza lì con il cognome dell'India, che pensava perché pensava di dover stare con me! Quello che l'India non sapeva è che non ne ero attratto! Non ho mai voluto stare con una persona come lei, non ero il mio tipo, non avevo il “Tchan” che mi faceva impazzire….

Era, per così dire, il suo biotipo

E c'era la questione dell'HIV, avevo paura di dirlo, e non saprei come farlo senza dirlo.

Questa pazza mi ha fatto toccare l'India, grazie ai consigli dei clienti.

Con Paulo Sérgio….

India I tuoi capelli caduti da tempo, neri come la notte che non ha il chiaro di luna

Questa casa aveva stanze, e questo caratterizzava lo sfruttamento del magnaccia! E mi sono sentito molto a disagio a lavorare lì!

Non mi è mai piaciuto lavorare in ambienti del genere. Ma in quel momento mi sono visto in un vicolo cieco!

La discoteca in questione non era a San Paolo, ma nella Grande San Paolo! E mi ci sono volute quasi due ore per tornare a casa dal lavoro e altre due ore per andare a lavorare!

In questo modo ho parlato con la responsabile della casa, spiegandole che stavo cercando una casa per vivere in quel comune e che era molto difficile andare e venire secondo gli orari.

E se potesse darmi il Uso una di quelle stanze per un po ', da solo!

E lei mi ha dato quella libertàMa ha detto:

Voglio che tu abbia la porta della tua camera da letto aperta, perché se ti becco lì con uno sguardo, ti metto subito negli occhi della strada! 

Tutto quello che volevo

Gente del cielo, tutto quello che volevo era ricominciare da capoe c'era una grande possibilità! Non potevo correre il rischio di perdere il lavoro. Forse è stato un ritorno, ho adorato quello che ho fatto!

In nessun modo, a quel punto della mia vita, sarei stato coinvolto con una donna, soprattutto avendo appena scoperto di essere sieropositivo!

E sapevo bene che difficilmente l'avrei fatto una nuova possibilità come DJ era la mia ultima possibilità!

Anche se sono così: Scalare i muri!

Salendo i muri! IO? Sì! Sì è sì! Più di un anno

Tieni presente che non interpreto una donna da quasi un anno! Ed è dannato e l'India ha approfittato della situazione ed è entrata nella stanza. Ero ancora giovane, avevo poco più di 30 anni e gli ormoni erano in un calderone bollente!

Rapidamente è riuscita a farmi "emozionare" e, perdonatemi per l'eufemismo, "mi sta bene"! La reazione organica non indica il consenso!

La vérité, toute la veréré

Se dicessi che sono sieropositivo, si alzerebbe sicuramente gridando la Rosa dei Venti alla mia realtà e io perderei il lavoro!  

Ero un codardo? Sì!

Ero patetico? Sì!

Avevo delle scelte? Sì, l'ho fatto, ma non sono riuscito a vederli!

Sì, avevo delle scelte! Ma non li ho visti !!!

Ma ci ho provato! Ho detto smettila, per favore, metti il ​​preservativo! E lei ha risposto: non deve essere in faccia che non hai! e ho aumentato:

- “E non puoi dire solo dalla faccia che posso averlo e non sai se ce l'ho o no!

- "Se hai già fottuto tutto"!

È evidente a questo punto della conversazione che non sapeva assolutamente nulla di HIV e AIDS, ma non le importava di quanto sia facile contrarre l'HIV o meno, mettendosi così a rischio, forse, costantemente, ma questi ragionamenti non arrivarono dopo molti anni dopo!… (…)…

Record di tempo? Sì! In meno di 30 secondi dopo ho eiaculato!

E lei se n'era andata. Qualche anno dopo ho già parlato con un terapista, ha detto che una persona che ha seguito questa linea di ragionamento, e che ha adottato questa linea di condotta, non ha quasi mai visto l'HIV o probabilmente l'ha preso!

Ma niente di tutto questo mi è servito da consolazione nel corso degli anni, sono passati quasi 25 anni, quasi un quarto di secolo, e non l'ho più sentita! E il dolore che fa più male, il dolore non sapere!

Non ne sono proprio sicuro, ma credo che chiunque abbia scritto questa frase, questa frase fosse Cecília Meireles, se non fosse Cecília, perdonami, l'autore di quella frase, per favore correggila, grazie!

Fortunatamente, tutto questo finisce in due o sei settimane, secondo medici e testi, e io non l'ho vissuto e non conosco da vicino chi lo ha vissuto e chi posso aver osservato. So che almeno una persona ricorda anche di aver vissuto qualcosa del genere.

Quello che abbiamo dopo nel caso dell'infezione da HIV è una fase assolutamente silenziosa e asintomatica. ma non fatevi ingannare dall'HIV, non è un virus che “rimane incubato”.

L'HIV è sempre attivo nell'esercizio del suo ciclo vitale!

Il problema è che con ogni ciclo di vita dell'HIV produce nuove copie di se stesso, il che significa che, se ho capito bene, sovraccaricherà la cellula T + CD4!

La cellula di un linfocita e molti di voi abbracceranno emocromo credendo che dalla caduta dei linfociti, spesso una caduta occasionale e con incidentalmente la presenza di un'altra forma di vita, un altro agente eziologico, vi faccia credere di essere perdere l'immunità! (…).

Hai presente quell'emoticon che usi per dire che sei estremamente triste?

È molto comune che le persone mi dicano:

I miei linfociti sono bassi…. e mostra innumerevoli emoticon che dimostrano che è terribilmente depresso! 😔😌😌😞😣😢😰😖

Quello che mi rendo conto è che temono di più il peggior sintomo dell'HIV.

Il pregiudizio. Ci sono persone che vengono da me, trovano accoglienza, ascoltano quello che hanno bisogno di sentire, non sono convinte e, sai cosa sento?

… È per mia moglie e mia figlia! Mi merito!

Questo è il peggior sintomo dell'HIV: Il pregiudizio "

Non è per me! È per mia moglie e mia figlia. Mi merito!

Sai, è come se mi guardassero e dicessero: ti meriti quello che sta succedendo, ti sei ammalato così perché hai vissuto "una vita promiscua"! L'altro giorno, alla clinica del dolore HC, al mio primo consulto con l'anestesista, subito dopo aver detto che sono una persona che vive con l'HIV, lei ha sparato, senza soppesare le parole:

- "Come hai preso l'HIV"? Eri troppo promiscuo?

Questo è il peggior sintomo dell'HIV

Ho dovuto contare fino a 685.254

Avevo bisogno di imparare ad essere paziente in modo da non trascinarti sulla rete wi-fi appesa qui! Sì, è così tanta vittimizzazione, perché è di questo che si tratta veramente 20, infelicità, paura, favore e spesso pregiudizio!

FBC non serve ad allearsi allo stato immunologico e l'imbecille dottore Lá de Itaquera deve allevare polli

State sperimentando di voi stessi ciò che voi o molti di voi credete essere ciò che le persone come me dovrebbero sperimentare!

So di aver preso duro con quella frase, ma la verità è che lucidare un po 'di più, limare un po' meno, ciò che inizi a provare è la paura di essere socialmente esposti a tutto ciò che noi persone con HIV siamo costretti a passare.

È matematica di base chi ha (…) paura

E beh, conosco un po 'di esagerazione in tutto questo, perché le persone che mi cercano, credo, non mi cercheranno, se mi disprezzassero tanto!

E mi vedo qui in un'epifania!

L'idea iniziale era di parlare dei sintomi, dell'infezione da HIV, e il tema è già superato in quella che credo sia la terza pagina di questo testo che a questo punto non ha scadenza e numero di pagine da finire!

Maria Bethânia legge un testo di Fauzi Arap e cito qui un passaggio:

"Ci accuso! E lo confesso per noi... "

Perché e devo iniziare con me !

Non posso dire di non sapere dell'HIV! Sapevo di sì, e ne ero pienamente consapevole, ma credevo che sarebbe stato come essere colpiti da un fulmine. E anche se sembra così, al momento della diagnosi, in realtà non lo è!

Perché?

Perché nella mia ignoranza nella mia stupida cecità nel mio disinteresse per la mia stessa vita, totale indifferenza verso la mia vita e la sua qualità, basata sulla convinzione che ero giovane ed eterna, non avevo nulla da temere, finivo per contrarre l'HIV sarebbe stato immediatamente hai l'AIDS e muori!

Ne ho già parlato in un altro testo in cui lo dico non penso alla cura e davvero non penso.

Non per me!

E come dico lì, ci penso, per Mara e per te!

E forse mi prendi per un pazzo o uno spaccone.

Ma ho detto al mio precedente infettologo che prima di essere un medico è anche una grande amica nello stesso modo in cui l'ho già detto a Maíra, la mia terapista o alla dottoressa Valéria, la mia psichiatra:

Se questa cura appare domani, Non mi metterò in fila per venirti a prendere!

Messianismo? Non!

Vittimismo? Se conosci la mia storia, sai che l'ultima cosa di cui ho bisogno è il vittimismo o il messianismo!

La vita mi ha colpito abbastanza da non voler più essere picchiato! E credo che sia proprio per questo motivo che non cercherò questa cura!

Sei mesi prima che mio padre morisse, ho visto "A Cabana".

E questo film mi ha dato abbastanza risorse per pensare e, per essere davvero prolisso, non avevo basi per perdonare.

Non c'era, infatti, nulla da perdonare perché, proprio come dico a tutti, e mi dicevo quando mi si sono rovinate le mani, mi limitavo a digitare con gli indicatori o dicevo a Docs, dovevo fare domanda fino al massimo estensione la "legge" che ho imparato:

TUTTO È COME DIO DESIDERA

Pior Sintoma do HIV
Chissà vedendo, finisci per credere

E, fortunatamente, ho trovato la forza di attraversare la città, da qui vicino a Mandaqui a Grajaú per dirgli giusto e così semplicemente quello che aveva bisogno di sentire per essere pacificato nei miei confronti, e in questo momento ho visto l'improbabile!

Lui, mio ​​padre, Sebastião Afonso de Souza, ha versato una lacrima !!!

Perché sembrare sciocco o non essere sciocco o no, è stata la vita con l'HIV che mi ha portato a questa condizione di essere ricostruito! Anche se ho un amico che potrebbe prenderlo in giro e dirmi come stai migliorando Cláudio ??? !!!

Sa che sto migliorando!

Ma guarda: una persona che ha dovuto attraversare l'inferno da un'estremità all'altra in innumerevoli occasioni, ed è riuscita ad alzarsi e conoscere il cielo, ho fatto troppi errori! Più di quanto sia accettabile e, come ha detto Gleici, dovrò lottare con idee suicide fino alla fine dei miei giorni.

Lo sapevo già e mi sto curando!

Ma errori impossibili da fare per qualsiasi creatura vivente con il mio bagaglio. C'è stato un tempo in cui abitavo in un albergo di fronte alla discoteca dove lavoravo e non pronuncerò il nome dell'hotel perché sicuramente Beto Volpe mi conosce e mi prenderà in giro!

Il proprietario dell'hotel era un portoghese, il cui nome mi sfugge di memoria! Ma ricordo di essere stato chiamato da lui una volta per parlare e, sebbene non riesca a ricordare alla lettera quello che ha detto, quello che ha fatto è stato darmelo:

"Buoni consigli"!

Ha dimostrato di essere molto attento al modo in cui avevo vissuto e ha attirato la mia attenzione sul fatto che ogni mattina una ragazza diversa entrava nell'hotel che passava per la hall, prendeva la mia chiave e aspettava.

E posso dire che ricordo alcune parole:

- Claudio! Stai buttando via la tua vita, ogni ragazza che viene qui per stare con te ha speranza! la speranza che ti sveglierai e la guarderai e vedrai in lei, il valore che è degno di dare a tutte le donne:

prendila come moglie, costruisci una famiglia, sparisci da quella strada e non tornare mai più!

La strada era Rua Bento Freitas, l'albergo Beto era l'hotel domino e il club era Le Masque.

Vuoi che dica tutta la verità?

Sì, c'erano fiumi di ragione nelle sue parole, mi mancava, amore! Amore per me!

Era sesso e non AMORE

Non ho fatto l'amore, ho fatto sesso!

E il grande obiettivo era il suo orgasmo, chiunque fosse, purché fosse un buon orgasmo.

Dopo tutto, la pubblicità è la linfa vitale del business!

Ma "sono salito come DJ al Vagão Plaza al Nestor Pestana".

Ad un certo punto lì nella macchina del Plaza credo di contrarre l'HIV!

Stavo commentando l'altro giorno con un amico e te lo spiego!

Nestor Pestana Street

In via Nestor Pestana c'erano 5 locali notturni. il "più forte" è stato il Kilt e l'auto Plaza.

Non sono sicuro di come funzionassero le cose al Kilt, ma il Vagão Plaza aveva una clientela che non ci chiamava "guidati":

Che si tratti di Tokyo, Londra, Amsterdam, Parigi, Hong Kong o altre città, ogni giorno decollavano un aereo o 2 o 3012 o 30 passeggeri con Spirit mirati al seguente obiettivo:

Nei prossimi cinque giorni chiuderò le trattative che devo chiudere e venerdì prossimo sabato domenica o lunedì sarò in macchina Plaza!

E farò un programma con una di quelle 400 donne!

Puoi crederci o no il fatto è che sono stato con quasi tutti loro e nessuno di loro e dico nessuna  balbettò “Devi usare un preservativo“! E la triste verità è che nemmeno io lo sono e questo è nel testo in cui dico che non voglio una cura! Neanche a me importava!

E diciamo che mi sono rivolto a questa mia amica e l'ho guardata virtualmente e ho detto:

Mio caro amico, non so quando ho contratto l'HIV e non potrò mai saperlo! Il fatto, innegabile, inconsciamente immutabile, ma che non serve da scusa, ho agito come una centrifuga, e disastrosamente non ho la nozione o la capacità di misurare fino a che punto diffondo dolore, morte e dissoluzione.

E questo mio amico ha usato quell'emoticon, di totale tristezza perché ci stava molto bene, e non so dove poteva o poteva venire ho finito meglio!

Tristezza immensa e anche un po 'di rimorso 😓😩😫😨

 

So di essermi allontanato dall'obiettivo finale di questo testo e non ho intenzione di cancellarlo!

Quello che ti prometto onestamente. Riesci a credere che qualcuno come me abbia onestà?

Oggi è il 21 luglio 2019 alle 20:42!

Tra pochi istanti userò le risorse di editing che ho per copiare tutto questo testo e incollarlo sulla tabella di editing di WordPress.

Ciò che differirà da questa versione che è qui per la versione che vedrai sarà la correzione degli errori di ortografia fatti da un computer che sta ascoltando un detto! Eppure puoi sbagliare!

È perché io, quindi, un dislessico, non potevo sbagliare a digitare?

Durante la digitazione, gli errori sono quasi senza conseguenze, gli errori che ho fatto sono esistenziali!

E forse devo lavorare altri 50 anni su questo blog, e secondo la mia fede nel mondo spirituale, almeno per gli impatti di tanta irrequietezza e frivolezza e perché non dire tutta la verità?

Non sapevo come amare e il sesso era semplicemente divertente

Oggi so e capisco che il sesso è qualcosa che Dio ci ha dato in modo che avremmo più gioia nel vivere!

E in questi giorni sul peso di tanto lutto, tanto dolore, tanto rimorso, tanta epifania e chi preferisce tale intuizione, e non posso usare nessuna risorsa retorica.

E credo che tu ti sia reso conto che in questo sono bravo, anche se non solo in retorica, ma anche nei fatti, tutta questa responsabilità è mia ed esclusivamente!

Non avevo nessuno e Dio mi ha mandato il consiglio del proprietario di quell'albergo, che per qualche minuto mi ha guardato come se guardasse un figlio!

E ha agito nei miei confronti nel modo migliore un padre si comporta nei confronti di suo figlio e se il mio che riposava in pace, era limitato da "n" fattori di clemenza, non posso usare questi fattori come fattore di difesa per me, perché potresti non credi ma la strada educa!

Educa duramente e con lezioni costose!

Più educativo, e se non ho imparato, è stato perché di certo non volevo prestare attenzione, e incollando le dichiarazioni e un personaggio di un film, non ho il diritto di guardarti e dire che in quel momento la virtù non era conveniente.

Tutto è come Dio desidera, non è vero padre Manolo?

E prometto che cercherò di parlare solo e solo dei sintomi dell'HIV nel prossimo testo!

Ma credo che tu abbia già capito che non posso cambiare il mio analista, motivo per cui ho giurato che non cambierò mai analista perché: Éline mi ha aiutato molto!

Ma è stata Maira a permettermi di guidarmi attraverso i tre labirinti della mia coscienza invece di restare qui con questa stanza con così tanti petti con così tante immagini e così tante immagini piene di così tanto dolore! Così tanto dolore, così tanto dolore e dolore, sì, tanto dolore!

Non solo morale e fisico, ma anche intellettuale duro.

Appena diagnosticato? Reagente? HIV positivo?

Se leggi il prossimo articolo, vedrai che, purtroppo, non è cambiato nulla!

1 ° editoriale agosto 2000

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i tuoi dati di feedback.

Parla con Claudio Souza