C'è vita con l'HIV

Potrebbe non essere l'HIV. Il tuo corpo potrebbe riassumere i sintomi

Tempi nostalgici

Potrebbe non essere l'HIV! Questa è una frase che ripeto, anzi ripetuta, decine di volte a settimana per un buon numero di persone.

Questa linea di lavoro, su Whats 'App sarà estinta

 

Potrebbe non essere l'HIV. Potrebbe essere solo il tuo corpo che si accumula a causa dell'angoscia e dello stress dovuto alla paura di essere infettati.

Quindi inizio la mia storia, cari lettori, ma prima di spiegare la psicosomatizzazione, devo tornare indietro nella timeline e narrare tutto quello che mi è successo. Non sono molto bravo con i testi, quindi se c'è qualche vizio nell'accordo o altre "cose" ignorate, l'importante è quello che riporto.

La mia storia inizia il 15 ottobre, il 15 ottobre sono andato in viaggio d'affari, dopo aver fatto tutto quello che dovevo fare in quella città, prima di tornare in hotel ho deciso di andare in un bar a bere una birra, devo aver preso circa 5 colli lunghi, mentre bevevo al bar ho notato che una ragazza mi stava guardando, visto che sono sposata ho finito per non chiudere.

Ubriaco, bloccato, hai un'erezione? (...)

Pode não ser HIV
Beh, ero un DJ. E ho lavorato in una casa dove il destino, nonostante tutti i miei tentativi, mi ha messo nella posizione di * capo * di "ballerini". La ballerina è la forma delicata ed euforica che avevano per il loro uso, che li ha aiutati, i proprietari delle case, a esplorare il papping. Sfortunatamente, ho partecipato a quello. Ho avuto modo di parlare con un giudice e lui ha detto che in caso di incursione e arresto della polizia sarei stata considerata una * vittima *, perché il "sistema" ha fallito per me (e questa è certamente una grande verità) non mi ha lasciato altro ricorso , e non avevo altro che lavorare in quel modo che, in breve, era meno grave che rubare, estorcere o uccidere. Richiama sempre la mia attenzione sul fatto che la tutela dei beni fisici e / o materiali ha la preponderanza anche nelle parole di un giudice. Ma le ragazze mi hanno detto che sono uscite con "il ragazzo bloccato in discoteca" e hanno ordinato altri drink in hotel. Ed è la loro versione, il ragazzo si è addormentato velocemente e si è svegliato senza ricordi. Il resto lo puoi immaginare. Il sesso è stato fantastico. !!!

 

Dopo averne scattate circa 5 ed essere già sopra Baghdad (non sono un bevitore, due lattine qualsiasi mi lasciano già sconvolto) ho deciso di tornare in hotel. Quando arrivo al parcheggio mi rendo conto che la stessa ragazza che mi aveva guardato mi aveva seguito in macchina e per abbreviare il testo, abbiamo fatto sesso proprio lì, avevamo sesso protetto, o quasi sesso protetto, l'orale passivo e attivo sono stati eseguiti senza preservativo.

Il giorno dopo la coscienza era pesante per aver tradito mia moglie, ancor di più perché era incinta.

Pode Não Ser HIV. Seu Corpo Pode Estar Somatizando Sintomas, Blog Soropositivo.Org Il peso nella coscienza e il "latte versato".

Ma sono salito in macchina e sono tornato nella mia città, la vita che continua, inutile piangere sul latte versato (letteralmente)….

 Tornando nella mia città circa due settimane dopo quella notte, facendo esercizio, sono finito con 3 ernie al collo dell'utero, sono andato davvero male, ho dovuto prendere corticosteroidi, la mia ultima iniezione di steroidi è stata il 22 dicembre, 2 settimane dopo ha dato la candidosi in bocca!

Ricerche su Google e relativi risultati

IO, CLAUDIO SOUZA, Non posso ritenere Google responsabile. Google crede di offrire il meglio in base ai suoi algoritmi. Ma sono "solo algoritmi" e non danno giudizi di valore! Se lo facessero ...

Sono andato alla ricerca sul trattamento e una delle ricerche su Google era scritto lì:

La candidosi può comparire nella fase acuta dell'HIV, allo stesso tempo non ho dato molta importanza, ho iniziato a fare il trattamento da solo (fluconazolo + nistatina orale) indicato dal farmacista, ha detto:

Stai certo che tra una settimana passerà, è stato a causa delle iniezioni che hai fatto!   

Dopo una settimana nessuno di essi è guarito, è diminuito notevolmente, ma proprio in fondo alla lingua è rimasto un po '.

Mi sono ricordato che il sesso orale, la ricerca su Google che parlava di HIV e basta, panico installato e certo, ho l'HIV.

Ho iniziato ad andare nel panico Gesù, avrei contratto l'HIV e lo avrei comunque trasmesso a mia moglie incinta ?! (Cláudio Speaking: Perché tutti, anche io, ricordano Gesù al momento del soffocamento?)

Ho iniziato a sviluppare sindrome di panico, DOC e altre malattie psichiatriche, entro un mese ho iniziato a sperimentare tutti i sintomi della fase acuta (tranne la febbre), ma avevo caldo e la mia temperatura era sempre stata 37 °. (…).

Tormentato e sicuro che aveva l'HIV Ho controllato uno specialista in malattie infettive, e quando ha avuto l'infezione mi ha passato tutti i test necessari: HIV1 e 2, emocromo, glucosio, colesterolo, insomma, c'erano così tanti test che non ricordo nemmeno.

Pode Não Ser HIV. Seu Corpo Pode Estar Somatizando Sintomas, Blog Soropositivo.Org Pode Não Ser HIV. Seu Corpo Pode Estar Somatizando Sintomas, Blog Soropositivo.Org

Texte rápido de HIV
Il test rapido dell'HIV è gratuito nei centri sanitari e nei centri specializzati. Se si esegue il test ed è positivo, viene effettuato un secondo test di conferma. Se ciò accade, niente panico. C'è vita con l'HIV. Può essere più difficile, ma vediamo bene, purché ci prendiamo cura di noi stessi. E l'esame, il test stesso è lo stesso, con la triste e triste differenza che l'esame viene consegnato freddamente. Se fosse stato consegnato su un vassoio d'argento con acqua pura in una ciotola di cristallo….

Ho fatto la quarta generazione di HIV1 e 2, nel miglior laboratorio della città, risultato: negativo.

Sono tornato dall'infettologo e lui mi ha rassicurato, calma, non hai l'HIV, se avessi questo esame lo avresti già individuato, l'hai eseguito con una finestra più alta di quella consigliata, il tuo problema è psichiatrico, vai urgentemente da uno psichiatra e uno psicologo che ti aiuteranno, quello che stai avendo è la somatizzazione, hai letto molto Google, giusto?

Io, Cláudio Souza, ho appena ricordato un autentico aneddoto. All'ingresso di uno studio medico italiano c'è scritto qualcosa che è più o meno il seguente:

 

E c'è un interessante parallelo. Ho lavorato per quattro mesi in un'azienda e mi sono occupato, insieme ad un amico, della manutenzione dei computer portati dai clienti.

Non entrerò nei dettagli sordidi di questo lavoro.

Ma c'è un'osservazione interessante dal mio collega "laboratorio".

Mi ha detto, riferendosi ai clienti arrivati ​​con un computer e una diagnosi:

-"E il scheda video".

E lui mi ha detto, è come se arrivassi allo studio del dottore e dicessi al dottore:

"Ho il cancro medico".

Si ride molto, ma quando si tratta di un computer è facile risolvere il problema, anche se spesso è difficile spiegarlo "Questo è il chipset e che il costo di una riparazione con BGA è molto alto e che il costo dell'apparecchiatura non consente la fattibilità commerciale del lavoro e, quindi, dovremo cambiare la scheda madre"…. - La risposta a questo di solito è qualcosa per cui non c'è interiezione, ma pensa a te stesso che cerchi di spiegare qualcosa inerente alla tua professione davanti a "un laico" e l'espressione disturbata e inquietante di stupore e sorpresa!

È COME QUESTO! 🙂 🙂 🙂

E trattare con HIV, AIDS, FINESTRA IMMUNOLOGICA È MOLTO SERIO E, IN LINEE GENERALI, L'AUTOMEDICAZIONE È LA VIA CHE PU CAN PORTARE AL DISASTRO!

Me ne sono andato devastato, pensando che cazzo di infettologo era quello che ignorava tutto quello che provavo e mi diceva di andare da uno psichiatra. (Il peggior paziente psichiatrico è esattamente quello che dice di non essere necessario. Niente affatto. Disperatamente necessario !!!!!!!!!)

Poiché ho finito per fare quello che ha detto, ho iniziato il trattamento e circa 1 settimana dopo aver iniziato il farmaco i sintomi hanno iniziato a scomparire, ma la certezza era ancora piantata nella mia testa, Avevo l'HIV!

A 4 mesi e ancora sicuro di essere con l'HIV, non ce la facevo più e ho dovuto dirlo a mia moglie, - Claudio parlando: Uno dei gesti di dignità più belli che abbia mai visto e, finora, senza precedenti per me --– di andare d'accordo fare tutti gli esami necessari, sono stato schiaffeggiato in faccia (meritato - CSouza: sono d'accordo) ma dai, la mia paranoia è arrivata così tanto, che ho visto sintomi in mia moglie e mio figlio di 10 anni, ho pensato di uccidermi un paio di centinaia di volte.

Dopo i 4 mesi io e mia moglie siamo andati al CAT, abbiamo fatto un rapido test e risultato:

Non reagire!

Ma la mia testa era così ossessiva ei sintomi erano così reali che non ci credevo, ho guardato siti web obsoleti che parlavano in finestre di 6 mesi, 9 mesi, quando la mia angoscia è diventata sempre più grande, è stato allora che in una di queste ricerche ho trovato questo blog, di cui oggi posso chiamare il mio amico, Cláudio Souza, conteneva tutte le informazioni più aggiornate su windows e tante altre cose, ma non riuscivo a convincermi.

Dopo 130 giorni sono tornato dal mio infettologo, indignato, in lacrime, e ho detto:

Dottore, non può essere ho l'HIV, passami un esame più specifico.

Mi sono ricordato, solo ora, un caso che, per me, era iconico: dopo avermi portato sull'orlo della disperazione dopo aver detto:

"Vado alla Torre“!

E ho iniziato ad aspettare la chiamata della polizia, cercando di capire la mia connessione in "la cosa", non sarebbe stata la prima volta 🙁 ha finito per dirmi: HO L'AIDS E LO DIMOSTRER, Ho visto che mi ha bloccato e non si è presentato fino a circa sei mesi dopo. Quando ho chiesto:

Che cosa succede? Sei convinto? Non! Poi l'ho bloccato. E dopo aver deciso qualcosa…. Chi mi conosce bene lo sa. Le mie decisioni sono monolitiche "

Continuiamo con il nostro amico psicosomatico….!

Fu allora che disse:

Figlio, te lo proverò non hai l'HIV !!! Non avrei bisogno di superarti questo esame, ma vedendo la tua angoscia, per rassicurarti ti supererò un esame chiamato Quantitative PCR, [OSSERVAZIONE DI Cláudio Souza: Procedura inappropriata e mi rattrista vedere passare i medici questo messaggio] questo test viene dato solo a coloro che hanno saggiamente l'HIV, e se ce l'hai e non lo fai! Avrai più di 4 copie in quei 40 mesi !!

Con 135 giorni Ho eseguito l'esame, risultato, non rilevato !!

Questo mi diede sollievo in quel momento, ma poiché ero ancora in uno stato di ossessione per credere di avere ancora l'HIV, sono tornato su Google (dannazione Google) e in una di quelle ricerche sulla PCR ho scoperto che esiste una condizione chiamata controller d'élite, la persona ha il virus ma ha una carica virale non rilevabile, pronta, il panico si è installato di nuovo, ho aspettato, aspettato, aspettato e oggi con 6 mesi di possibile esposizione ho deciso di fare un altro test HIV, ne avevo bisogno, con i test attuali , è impossibile per una persona non rilevare l'HIV dopo 6 mesi, questo è successo solo al tempo di Cazuza e Freddie Mercury….

[Alcune frasi sono prive di significato, ma ...]

Sono andato al CAT insieme a mia moglie e ho capito, risultato, indovina un po '?!

Ancora una volta, nessun reagente !!!

Oggi la mia angoscia è finita, oggi ho deciso di credere nella scienza e di uscire dallo stato angosciante in cui mi trovavo!

Oggi credo in ciò di cui è capace la mente, ha un potere incommensurabile, quindi cerco su Google di psicosomatica, ci sono persone che erano anche cieche e che dopo 6 mesi di psicoanalisi hanno rivisto, se credi di essere malato, lo farai ammalato.

Quindi, amico mio, che sta attraversando tutto quello che ho passato io (conosco casi di persone che hanno sostenuto 67 esami e ancora non ci credo), il mio consiglio è: esci da questo, vivi la tua vita, sii felice, ci sono così tante persone che vogliono avere il risultato che stai facendo un esame dopo esame e non ce l'hai, e sei destinato a rimanere con questa malattia per il resto della tua vita, quindi accettalo e vai sii felice.

Per me c'è un apprendimento incommensurabile e un enorme rispetto per le persone che hanno questa malattia, credevo di avere l'HIV per 6 mesi, poiché era angosciante.

L'HIV non è una punizione, non è sinonimo di promiscuità, non sceglie la classe, il sesso o il colore. Nessuno merita alcuna malattia di sorta.

Il mio messaggio è, non voglio soffrire l'angoscia che ho passato:  

[penci_blockquote style = "style-3 ″ align =" right "author =" Utente anonimo del blog Soropositivo.Org "font_style =" italic "maiuscolo =" true "text_size =" 28 ″] USEM CAMISINHA !!! IN TUTTE LE RELAZIONI, COMPRESI ORALI !!! [/ penci_blockquote]

Del mio psichiatra e della mia decisione professionale in merito alla mia partecipazione all'App Whas.

Partendo, inizialmente, dal fatto più esposto e proposto a tutti:

Non sono un dottore. Quello che ho da offrire sono i miei anni di esperienza, buoni e cattivi su quasi 1/4 (un quarto) di secolo in cui ho anche prestato servizio volontario presso CRT-A durante il periodo in cui ho vissuto a Casa De Apoio Brenda Lee. abbastanza difficile da vivere, ma questo mi ha protetto, nutrito, in qualche modo mi ha dato speranza ma per cui chiedo la grazia divina di non dover tornare

Il mio psichiatra, lunedì scorso XNUMX marzo, è stato da me invitato, sulla base del ben noto trattamento implicito della segretezza nel rapporto MEDICO / PAZIENTE, a “scorrere la mia lista dei contatti, essendo avvertito che quelli senza immagini erano, in fila generale, da persone che, dopo la mia utilità, mi hanno bloccato.

 

Utilità…

Era scioccata e, tenendo conto della situazione dolorosamente stressante che sto vivendo e vivendo, ha detto, sì, che la mia decisione di chiudi questa porta, era ben frequentato! Ci penso io alla fine del testo

Come ho detto, era scioccata. e vedi, ho guardato cosa ha e cosa non ha rilevanza e ho cancellato, dopo aver anche bloccato sistematicamente queste persone e il mio psichiatra ha visto che sto già entrando nel 2016.

Rimarrà solo chi, lo so bene, diventa amico! E posso citare una frase. Una persona mi ha detto:

-"Non!!!! Niente di questo !!!!!! Siamo amici, è per il resto della nostra vita ”!

Ebbene, sono bloccato, e so di esserlo, da almeno due settimane e senza un saluto !!!!

 

Non è la prima volta che mi consiglia di “lavarmi le mani”. La prima volta è stata quando io, consapevole di non poter continuare il corso epistolare presso UNIFESP per l'evidente rischio di vita durante il rientro, avevo ancora dubbi sul blocco o sull'abbandono dell'iscrizione. Era il 2016.

Mi sono trasferito in un'altra città, il mio cellulare verrà cambiato e solo le persone che hanno un contatto reale con me non verranno bloccate, non come bagaglio di conoscenze e da oggi 20 (venti) marzo 2019 (duemiladiciannove), il lavoro per What's App verrà addebitato, "pro-rata", al costo di R $ 10,00 a settimana, essendo disponibile per comunicazioni via TEXT tra le 11:30 e le 19:45.

Amici, amici. Il lavoro, e questo è lavoro, è un'altra cosa

Beh, potresti voler leggere il paziente londinese

Oppure Conoscere la storia di una persona da me amata a cui non ho avuto il coraggio di dire: Il mio primo disastro, la mia prima tragedia emotiva post-diagnosi: "Marcia 1996 +"

Non lo so…

Di me, Cláudio Souza => Il video qui sotto mi parla molto!

https://youtu.be/NNBdJ7crU2M?t=101


Ricevi aggiornamenti direttamente sul tuo dispositivo gratuitamente

Avete qualcosa da dire? Dillo!!! Questo blog, e il mondo, è molto meglio con gli amici!

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i tuoi dati di feedback.

Questo sito web utilizza i cookie per migliorare la vostra esperienza. ACCETTO Vedi tutto

Privacy & Policy Cookie