C'è vita con l'HIV

Guarda! C'è vita con l'HIV

Sostieni con un pix

Il ritorno della sifilide, a un giorno chiamato "morbo di Cupido"

Il ritorno della sifilide è, secondo la mia posizione intellettuale, una "cosa" più del previsto!

L'ultima cosa che una persona può pensare di me è che sono un conservatore. Croce credo tre volte! Libertario all'estremo lo ero già, purché non coinvolgesse bambini o animali persone così mi fanno schifo 😡 fintanto che era consensuale. No non lo è. PUNTO!  Tuttavia, perdonatemi i più sensibili, non sono mai stato un fan delle “manifestazioni di grande affetto” sulla pubblica via!

È vero che ero, sì, con Vera, lì al “Belo Ramo”.

Non era ben illuminata e, di tanto in tanto, compariva il prete, scacciando tutte le coppie che stavano “lavorando” lì. Ho già parlato di vera e il testo che ne parla è in fase di revisione!

L'AIDS come freno aerodinamico

L'AIDS fungeva da freno aerodinamico, in modo tale che, avendo Fátima mi ha salvato dalle strade nel 1981/1982, nel 1985 non c'era assolutamente niente di simile a quello che ho visto!

In questo modo, e so che molte persone sono in disaccordo, in disaccordo e non saranno d'accordo, l'AIDS è cambiato e io cambio "pacas", il comportamento sessuale delle persone.

Con la "cronificazione dell'AIDS" e dell'infezione da HIV, la grande paura è passata e, di fatto, le cose non sono più come prima, e sebbene MAI è una parola estrema, credo che non sarà mai più come era, un giorno… Tutto passa….

Quindi, come una sorta di "liberatoria generale, torniamo al carnevale" potrebbe, come può e potrebbe, provocare ...

... Il ritorno della sifilide ...

… Come dimostrato dal Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie (ECDC), che ha recentemente pubblicato il suo relazione epidemiologica annuale e um rapporto tecnico, Notando che le notifiche di sifilide sono aumentate del 70% in tutta Europa dal 2010. (Sì, Io-io è qui, un po 'di Brasile Ia-iá ...

Abbiamo parlato con Andrew Amato-Gauci, responsabile dell'HIV, un programma di infezioni a trasmissione sessuale e di epatite virale all'ECDC, di questa tendenza preoccupante e di quali misure è necessario intraprendere.

Quali sono le principali tendenze evidenziate nel recente rapporto dell'ECDC?

Il ritorno della sifilide è, in generale, la tendenza è un aumento costante e significativo del tasso di diagnosi di sifilide segnalate in tutta Europa dal 2010. La seconda tendenza è nella proporzione dei tassi diagnostici maschili e femminili. Nel 2000, le diagnosi di sifilide sono state riportate in proporzione a 1,4 uomini per 1 donna. 

Sulla base degli ultimi dati, questa proporzione è di 8,5 uomini per 1 donna, quindi è un aumento davvero sostanziale. 


Uno sguardo più concentrato

Quando lo guardiamo più da vicino in Europa, utilizzando anche le informazioni disponibili sul modo in cui viene trasmessa la sifilide, scopriamo che l'epidemia sta crescendo principalmente tra gli uomini che hanno rapporti sessuali con uomini.

Abbiamo anche esaminato i paesi al di fuori dell'Europa, inclusi Stati Uniti, Canada, Australia e Giappone, e abbiamo riscontrato tendenze molto simili nell'aumento delle segnalazioni di sifilide in tutti questi paesi.

Negli Stati Uniti, che hanno dati molto buoni sulla sifilide, c'è un aumento anche tra le donne, oltre a un aumento della sifilide congenita.

Non abbiamo visto questa tendenza solo nell'Unione europea e tra gli uomini, ma di fatto negli ultimi due anni abbiamo iniziato a vedere più casi tra le donne; pertanto, potremmo essere appena in ritardo sulla pianificazione e dobbiamo tenere d'occhio eventuali sviluppi di questo tipo. 

Cosa ti ha portato a esaminare in dettaglio la sifilide in questo rapporto?

All'ECDC lavoriamo per identificare, valutare e quindi studiare le possibili minacce causate dalle malattie trasmissibili. Valutiamo le prove da studi e progetti scientifici, analizziamo i dati tecnici e raccogliamo i nostri dati dagli Stati membri europei.

Produciamo quindi pareri scientifici o rapporti tecnici che possono informare le decisioni di politica sanitaria pubblica negli Stati membri.

Rete di specialisti in infezioni a trasmissione sessuale (in passato "malattie veneree").

Abbiamo una rete di specialisti nominati che lavorano sulle infezioni a trasmissione sessuale (MST) da tutti gli Stati membri e il comitato di coordinamento della rete si riunisce almeno una volta all'anno. Nel 2018, la commissione ha espresso preoccupazione per l'aumento della sifilide che i medici stavano osservando e ci ha chiesto di analizzare l'epidemiologia della sifilide, valutare il livello di rischio e indicare le opzioni per rispondere a tale aumento.

Qual è l'impatto della sifilide sulle persone colpite?

Questa domanda mi sembra qualcosa generata da un cavallo!

La sifilide è un'infezione batterica, ma è piuttosto complicata nel senso che può provocare infezioni croniche con conseguenze sulla salute a lungo termine. Di solito parliamo sifilide primaria, secondario e terziario.

La maggior parte delle persone con sifilide primaria sviluppa una piccola ulcera chiamata cancro, da dieci giorni a tre settimane dopo l'esposizione. Questa ulcera è solitamente visibile in un uomo perché è sul pene, ma in una donna può essere all'interno della vagina e scomparire completamente.

Ci sono passato! Una ragazza dagli occhi molto scuri mi ha guardato, ha sorriso, mi ha “addomesticato” e mi ha massacrato! Alcuni giorni dopo apparve l'ulcera qui menzionata. È brutto, ha "bordi duri" e sembra trattenere un liquido senza proprietà evidenti!

Quando il dottore mi ha detto che era la sifilide, ho preso la P per tutta la vita e ho detto, metaforicamente, che "la ucciderei "! Il dottore mi ha spiegato cosa stava succedendo e io dovevo andare da lei con la triste e cattiva notizia, che ha portato alla rottura di questa breve vicenda!

Nella lingua, o nella gola ”!

Tuttavia, l'ulcera può apparire ovunque che abbia avuto contatto con i batteri, che viene trasmessa nei fluidi sessuali e può essere nel retto, nella lingua o nella gola.

Se non senti l'ulcera o non la tratti, l'infezione diventa ciò che chiamiamo sifilide secondaria.

I batteri iniziano a diffondersi in tutto il corpo e i soliti segni di infezione secondaria sono eruzioni cutanee, che di solito iniziano sui palmi e sulle piante dei piedi. 

Potresti anche sperimentare la perdita di capelli e sintomi influenzali.

Se ancora non ti rendi conto che questa è la sifilide, l'infezione può diventare la sifilide terziaria più pericolosa.

Dieci anni!

La sifilide terziaria può richiedere dieci anni per svilupparsi. A quel punto, i batteri stanno iniziando a erodere il tuo sistema nervoso. 

Può causare gravi danni al cervello e al cuore e, se non trattato, può portare alla morte!

In ogni fase, è molto semplice trattare la sifilide con la penicillina. Tuttavia, se lo tratti in ritardo, il danno che ha già causato non è reversibile, quindi è importante trattarlo presto.

Un'altra cosa che è importante capire sulla sifilide è che se una donna ha la sifilide quando rimane incinta o viene infettata durante la gravidanza, può anche trasmettere l'infezione a suo figlio. 

Chiamiamo questa sifilide congenita che può portare a complicazioni molto gravi durante la gravidanza, varie deformità fetali o addirittura provocare la morte in utero o che il bambino muore poco dopo la nascita.

Cosa sta causando l'aumento dei tassi di sifilide che hai osservato?

L'aumento non è solo in Europa, è un fenomeno nel mondo occidentale e probabilmente ci sono molti fattori diversi dietro di esso. 

Ovviamente, c'è una chiara relazione tra comportamento sessuale rischioso e sifilide. Quando l'epidemia di HIV è iniziata negli anni '80, le persone hanno iniziato a usare molti più preservativi. Come effetto collaterale di ciò, i tassi di sifilide e altre malattie a trasmissione sessuale sono diminuiti in tutto il mondo occidentale.

 Sembra che ora che l'HIV è visto più come un'infezione cronica ma curabile, le persone sono meno interessate ai preservativi e al sesso sicuro, e questo è probabilmente uno dei principali fattori alla base dell'aumento dei casi di sifilide.

Ci sono alcuni altri fattori specifici. Ad esempio, per gli uomini che hanno rapporti sessuali con uomini, che sono il gruppo più colpito, è chiaro da molti studi che c'è stato un aumento del sesso anale senza preservativo. 

C'è stato anche un aumento generale del numero di partner sessuali e una ragione potrebbe essere l'aumento della popolarità dei social network o delle app di appuntamenti, che rendono più facile trovare partner sessuali. 

La pre-esposizione alla profilassi dell'HIV (PrEP) è arrivata solo di recente come possibilità di prevenire l'infezione da HIV. Con questa opzione, le persone sembrano essere meno preoccupate per l'infezione da HIV durante il sesso. 

Ma non usare il preservativo, specialmente con partner nuovi o occasionali, significa anche che sei aperto alla possibilità di altre infezioni a trasmissione sessuale, come la sifilide. 

Le popolazioni eterosessuali in altre parti del mondo, come gli Stati Uniti, stanno assistendo a un aumento della sifilide nelle donne, e stiamo iniziando a vederlo in Europa. 

Questo è un po 'più complicato. 

Naturalmente, è anche correlato all'avere più partner sessuali e al sesso senza preservativo. Inoltre, sappiamo che l'uso di alcol o droghe compromette un comportamento sessuale più sicuro e c'è anche un'associazione con il lavoro sessuale. Anche le vulnerabilità sociali, come la povertà e l'incarcerazione, sono note per essere associate alla sifilide.

L'accesso all'assistenza sanitaria è molto importante. Se perdi la tua infezione primaria, l'unico modo per sapere che hai la sifilide è andare da un medico e chiedere un test. Se non fai il test, semplicemente non saprai di averlo e lo trasmetteresti inconsapevolmente ai tuoi partner sessuali.

Il test è un elemento molto importante di ciò che stiamo enfatizzando. Le persone che sono a rischio o potrebbero essere a rischio di infezione dovrebbero richiedere regolarmente un controllo e un'analisi del sangue: è un esame del sangue molto semplice.

Come dovremmo rispondere alla notizia che la sifilide è in aumento?

In primo luogo, tutti dovrebbero leggi il report! Nel rapporto, suggeriamo azioni basate sull'evidenza.

In generale, dobbiamo riconoscere la tendenza generale ad aumentare le IST e adottare misure per affrontarla. 

La sifilide sta aumentando rapidamente e i dati mostrano anche aumenti simili di gonorrea, clamidia e altre infezioni. Stiamo assistendo a questa epidemia in evoluzione e in qualche modo oscurata da altri eventi sanitari, quindi dobbiamo spargere la voce.

Vorremmo vedere maggiori sforzi per promuovere comportamenti sessuali più sicuri, per promuovere l'uso coerente del preservativo e per incoraggiare le persone che non usano il preservativo in modo coerente a riferire per test frequenti. Ad esempio, le persone che assumono la PrEP di solito vengono testate per le malattie sessualmente trasmissibili ogni tre mesi, e questo è fantastico perché puoi diagnosticare un'infezione molto presto, trattarla e ridurre la possibilità di trasmissione.

Suggeriamo diverse altre risposte, come servizi di gestione dei partner efficaci. Nelle cliniche specializzate che si occupano di sifilide, normalmente ci sarebbe un professionista sanitario designato (di solito un infermiere) che chiederebbe alla persona a cui è stata diagnosticata la sifilide se sa chi potrebbe aver trasmesso la malattia a loro o se l'ha già trasmessa. a questo proposito. 

Questa infermiera aiuta quindi la persona a inviare un messaggio anonimo o confidenziale a questi partner sessuali per chiedere loro di fare il test, cercando di nuovo di interrompere la trasmissione.

Crediamo anche nell'importanza dell'educazione per i medici e la popolazione sessualmente attiva in generale.

Molti medici credono che la sifilide sia morta negli anni '1980, quindi non sono consapevoli come dovrebbero essere che la sifilide è in aumento e che dovrebbero essere testati più spesso, anche in persone senza sintomi. 

L'educazione sessuale scolastica non dovrebbe riguardare solo l'HIV. I giovani dovrebbero essere consapevoli della sifilide e di altre malattie sessualmente trasmissibili batteriche che sono così facilmente curabili ma così facilmente perse.

Ci sono interventi che vorremmo che gli Stati membri adottassero, come disporre di una strategia nazionale per le IST, come pochi paesi hanno attualmente. Vorremmo anche vedere piani d'azione nazionali per il controllo della sifilide.

Un altro esempio: ci sono prove che i "posti di blocco" funzionano bene. 

Sono essenzialmente cliniche a bassa soglia, che non sembrano cliniche formali, e sono state introdotte in diverse città in Europa, tra cui Barcellona, ​​Atene e Londra. 

Le persone possono semplicemente presentarsi e fare un test. 

Questi servizi sono molto efficaci, soprattutto per alcuni gruppi di uomini che fanno sesso con uomini maggiormente a rischio.

Tradotto da Cláudio Afonso (nome adottato formalmente in onore di mio Padre) il 17 novembre 2019 dal soffitto scritto e pubblicato da Greta Hughson em 29 agosto 2019

Per ulteriori informazioni, visitare il sito web dell'ECDC.

Questa funzionalità è apparsa nell'edizione di agosto 2019 di Eurobulletin

[penci_review id = "166160 ″]

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i tuoi dati di feedback.

Parla con Claudio Souza