C'è vita con l'HIV

Sono sieropositivo! È ora di dirti che ho l'HIV!

[su_dropcap style = "flat" size = "5"] Y [/ su_dropcap] o Seropositive! Sì! Ho l'HIV! Dì solo questo. Un semplice dettaglio, e tutto è stravolto….

????

La mia storia è semplice e comune. Sono stato infettato dal mio ex marito otto anni fa. Sono asintomatico e ho scoperto il virus solo nel 1999.

La separazione è avvenuta nel 1992.

Non creo più collegamenti. Scoprire che sono sieropositivo ci ha connessi per sempre!

Amarilis

Da allora non l'ho più visto, anche perché non avevamo figli.

Ma ...

Ho sentito che era con me nel 1994, ma, credo, non ha avuto il coraggio di avvicinarsi a me. Credo sia stato quando ha scoperto la sua sieropositività.

In seguito ho ricevuto un messaggio indiretto, tramite un amico che lo aveva incontrato per strada, così ho potuto fare un Test HIV.

Vorrei che me lo avesse detto prima, perché allora avrei potuto trattarmi più a lungo.

Lavoro nel campo dell'istruzione e, circa tre anni fa, ho deciso di scrivere un libro sulla prevenzione dell'AIDS, rivolto ai bambini in età prescolare; linguaggio giocoso, semplice e infantile.

Mettendomi sempre nella posizione di avere l'HIV. Pensiero: sono sieropositivo! Non lo sapevo, ma lo era!

Ho ricercato, letto, studiato molto sull'argomento e ho scritto la storia pensando sempre di essere sieropositivo, era solo un esercizio mentale ... Ero andato e non lo sapevo....

Ho prestato la massima attenzione alla scrittura per non lasciare alcun tipo di “interpretazione errata”, un'idea di pregiudizio o discriminazione, valorizzando sempre la solidarietà e la cittadinanza. Il libro è stato revisionato e approvato dal punto di vista pedagogico e in quel momento ho subito un semplice intervento chirurgico. Fu allora che scoprirono la mia sierologia, ironia del destino.

Il mio lavoro era apparso nella mia vita per prepararmi alla mia realtà come persona che sono sieropositiva!

Sembra che il mio lavoro sia apparso nella mia vita per prepararmi alla mia realtà.

Dopo la mia separazione, i miei rapporti sessuali erano sempre al sicuro.

Ma - wow! - quanto è difficile!

Di recente ho incontrato un ragazzo negativo ... e boom!

Passione immediata, e sapevo: sapevo chi in un modo o nell'altro sarebbe arrivato in un momento simile per dire che sono sieropositivo

Passione immediata, follia, una voglia matta di vedere, di stare insieme, di toccare, di sentire, tutte quelle cose.

La relazione è diventata più calda fino a quando "è stato il momento di raccontare".

Il mio mondo è crollato di nuovo come quando ho scoperto il virus. È stata la mia prima cotta dopo l'HIV.

All'epoca ha accettato, ha detto che non c'erano problemi, e tutto quel casino, ma con il passare dei giorni la distanza tra noi è aumentata, fino a quando non ci siamo nemmeno più parlati.

Dannazione sensazione di rifiuto.

E io sono qui, vivo, grazie a Dio, un anno dopo la scoperta, vivendo il meglio che posso. Asintomatico, mantengo rigorosamente il mio trattamento e lavoro duro per mettere in pratica i progetti che ho avviato, alcuni pedagogici, altri di 55l.

Amaryllis

Cercando di situarmi nel tempo

Per quanto mi prevedo, non riesco a collocare i fatti esattamente, nel tempo e nello spazio.

Me lo ricordo nel 2003, forse nel 2004 Sono stato, in una giornata lavorativa, a Santos e volevo stuzzicare con lei.

Ebbene, ho indossato i pantaloncini, ero a Santos, una città molto conosciuta sulla costa della città di San Paolo.

Volevo solo stuzzicarla 🙁

A l'idea era semplice, era solo che:

- “Mentre sei lì, a lavorare, senti questo mare? Sì, sono in spiaggia ”. Solo dopo aver salutato, avrei iniziato a parlarle, come buoni amici che questo testo ha permesso ...

E suo fratello ha risposto, con cattive notizie.

Siamo tornati a San Paolo e l'idea era che io tornassi a trovarla, ma ero ancora il mostro del lago e non potevo sopportare tutto questo e, quando ho avuto abbastanza forza per andare a trovarla, ho chiamato suo fratello e, purtroppo se n'era andata.

L'errore medico è inaccettabile in questa dimensione oltraggiosa

Comunque, da quello che ricordo ancora, forse non le piaceva che la vedessi così.

Quello che mi spaventa è che ho visto che era con "visione duplicata per quasi un anno e, chissà come, viaggiava, guidando, per parlare con un dottore, un dannato sciocco che davanti a un quadro del genere, non ricordava….

Perché non l'ha chiesto una dannata risonanza magnetica?

Ciò che l'ha uccisa è stato il linfoma non Hodkins
Sostieni il lavoro. Oppure alla fine scomparirà. I link portano ai siti web di queste banche, i più importanti! Sostieni un lavoro che cerca di supportarti!

Sostieni il lavoro. Oppure alla fine scomparirà. I link portano ai siti web di queste banche, i più importanti! Sostieni un lavoro che cerca di supportarti!

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i tuoi dati di feedback.

Salve, vorrei ricevere aggiornamenti? Si o no! :-)
Respingere
Consenti notifiche