C'è vita con l'HIV

L'ART durante la terapia per la tubercolosi riduce il rischio di mortalità per le persone sieropositive coinfettate da tubercolosi

Ho visto una persona, Waldir, morire di tubercolosi. Ma non era la tubercolosi polmonare, ma la tubercolosi miliare, che, secondo il medico mi ha spiegato, è la tubercolosi diffusa in tutto il corpo. Io che per un po 'di tempo, per ragioni qui non menzionabili, mi ero tolto un peso dalle spalle, dopotutto, senza averlo'; è stata la volontà di Dio che l'ha preso e, infatti, sarebbe stato un grande egoismo averlo Ti ho chiesto di restare, anche se un'altra settimana ...

Hispanic woman feeling nausea or coughingC'è un alto tasso di mortalità tra le persone che vivono con l'HIV in trattamento per la tubercolosi (TB), secondo i risultati di una meta-analisi pubblicata su PLoS ONE . Il tasso di mortalità variava tra l'8 e il 14%, ma il rischio di morte era significativamente inferiore per le persone che hanno ricevuto un trattamento antiretrovirale (ART) durante la terapia per la tubercolosi.

"Questa è la prima valutazione sistematica per quantificare l'impatto della ART sulla mortalità da TB nel trattamento della TB", commentano gli autori. "Stimiamo che la mortalità durante il trattamento della tubercolosi negli individui con infezione da HIV che ricevono ART in condizioni programmatiche di routine sia compresa tra l'8% e il 14% e che l'ART riduca la mortalità durante il trattamento per la tubercolosi nei pazienti con TB HIV positivi su 44 % e 71% ".

I ricercatori ritengono che i loro risultati dimostrino l'importanza della collaborazione tra la terapia della tubercolosi e il test dell'HIV nei servizi di trattamento.

La tubercolosi è una delle principali cause di morte tra le persone con infezione da HIV. Sebbene solo il 13% di tutti gli individui con tubercolosi coinfettati con l'HIV, questi pazienti sono responsabili di circa un quarto di tutti i decessi per TBC.

L'Africa subsahariana rappresenta il 75% di tutti i casi di tubercolosi nelle persone con HIV e nel 2012 circa un quarto di milione di decessi si sono verificati tra le persone con HIV e co-infezioni da tubercolosi in questa regione.

Aerial view of Dakar
Dakar Aerial Visat

Più della metà (57%) dei pazienti HIV positivi coinfettati con TB ora riceve ART. È noto che l'ART riduce il rischio di un incidente di tubercolosi ed è anche associata a risultati migliori nei pazienti HIV positivi che ricevono un trattamento simultaneo per la tubercolosi.

Tuttavia, nessuna revisione sistematica aveva precedentemente valutato i benefici dell'ART in relazione alla mortalità da TB.

Un team internazionale di ricercatori, quindi, ha eseguito una meta-analisi di studi effettuati tra gli anni 1996 e 2013 per stimare il tasso di mortalità tra i pazienti sieropositivi e le persone coinfettate da TBC sottoposti a terapia e utilizzo dell'arte. Quando possibile, saranno valutati anche confrontando il rischio di mortalità tra le persone che ricevono ART e coloro che sono rimasti in ART.

Nell'analisi sono stati inclusi un totale di 21 studi. La maggior parte (11, 52%) è stata condotta nell'Africa subsahariana e nel sud-est asiatico (7 °, 33%). La maggior parte (13, 62%) erano studi di coorte retrospettivi, con sette studi prospettici di coorte ed era uno studio clinico.

Il numero di pazienti in ciascuno studio variava da 75 a 21.851 (mediana, 191). La conta mediana dei CD4 era disponibile per i partecipanti a quattro studi ed era compresa tra 48 e 152 cellule / mm3.

Il tasso di mortalità variava dall'8 al 14%. Tendeva ad essere più alto in Africa (11-17%) rispetto al Sud-est asiatico (7-15%).

Undici studi hanno riportato il rischio relativo di mortalità rispetto ai pazienti che erano in trattamento per l'HIV.

L'ART durante la terapia per la TB ha ridotto il rischio di mortalità del 68% (RR = 0,64; IC 95% 0,29 -0,56).

"Abbiamo quantificato l'impatto sostanziale dell'ART sulla riduzione della mortalità durante il trattamento della tubercolosi", concludono gli autori. Notano che HAART lavorando in modo collaborativo sui programmi per la tubercolosi sono componenti chiave della nuova strategia globale per la tubercolosi, recentemente approvata dall'Assemblea mondiale della sanità e che "questi interventi promettono di ridurre i ritardi nella diagnosi dell'infezione da HIV, facilitano la rapida implementazione di ART efficace e ridurre la mortalità da TBC nei pazienti HIV positivi ”.

Riferimento

Odone et al. L'impatto della terapia antiretrovirale sulla mortalità nelle persone sieropositive durante il trattamento della tubercolosi: una revisione sistematica e una meta-analisi.A PLOS One 9 (11): e112017. DOI: 10.1371 / oficial.pone.0112017 (2014).

Questo rapporto è disponibile anche in russo.

Michael Carter

Pubblicato: 19 dicembre 2014.

Claudio Souza
Questo è responsabile della traduzione e dell'adattamento al portoghese brasiliano

 

Nota del redattore: Beh, dopo aver ricevuto la diagnosi sono andata a vivere in una casa di supporto, Brenda Lee. Secondo il medico che si è preso cura di tutti i pazienti nella casa di supporto in cui vivevo, lei era un centro di tubercolosi e dovevo farlo un lungo trattamento profilattico; infatti anche la ragazza che mi aveva trasmesso l'HIV era stata vittima di tubercolosi e non si poteva escludere con facilità la profilassi. questo è successo così tanto tempo fa che ricordo di aver fatto il PPD (...) e ha dato reagente, sì, per la TB e, quindi, il trattamento è tornato utile.

Non posso, per ragioni etiche, raccontare quello che ho visto, sentito e vissuto in questa e in un'altra casa di sostegno (sono rimasta in due per un breve periodo di sei mesi e ho finito per scegliere di vivere per strada e da lì alzarmi) ), ma, credimi, ho visto abbastanza e ho detto a mia moglie, e presto dirò a un amico che, se l'unica alternativa per me è una casa di sostegno, mi spareranno alla testa. Si gira e si muove qualcuno mi scrive, pieno di dita, spiegandomi l'inspiegabile, cercando di darmi qualche guida su come ricoverare (…) qualcuno in uno di questi luoghi. Non rispondo nemmeno. È inutile chiedermi queste informazioni e c'è anche la possibilità di ricevere una risposta “incrociata”.

Traduzione, revisione, adattamento e edizione dell'originale in inglese L'ART durante la terapia della tubercolosi riduce il rischio di mortalità per le persone con HIV di Claudio Souza il 15/04/2015

È consentita la riproduzione totale o parziale del testo tradotto, a condizione che siano inseriti tutti i crediti, inclusa la fonte originale.

Se usi un blog sul sistema Wordpress, per favore REBLOG.

Grazie


Ricevi aggiornamenti direttamente sul tuo dispositivo gratuitamente

Avete qualcosa da dire? Dillo!!! Questo blog, e il mondo, è molto meglio con gli amici!

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i tuoi dati di feedback.

Questo sito web utilizza i cookie per migliorare la vostra esperienza. ACCETTO Vedi tutto

Privacy & Policy Cookie