C'è vita con l'HIV

Terapia antiretrovirale. ARTE o "il Cocktail"

Terapia antiretrovirale o ART o COCKTAIL. Quando è arrivato, ha ribaltato la situazione. Ciò che si sapeva dell'AIDS, a quei tempi, dell'inesorabile fatalità, cominciò a cambiare.

Non tutti ... e ripeto, non tutti, potrebbero beneficiarne subito e, anche oggi, non tutti possono. Per coloro che non potevano, era perché l'AIDS si era spinto troppo oltre, aveva causato troppi danni e aveva lasciato poca forza per combattere. Per chi non poteva oggi, il motivo è lo stesso. L'avanzata della malattia. L'avanzata silenziosa e insidiosa. Se hai solo un motivo per credere di avere l'HIV, fatti il ​​test.

Fai il test

Il test, il trattamento precoce e le sue ferme intenzioni cambiano questo gioco. O no! Dipende sempre e molto da te!

Questo è il grande punto da comprendere nelle nostre vite! Come siamo arrivati ​​al punto di avere una carica virale non rilevabile e, con qualche speranza, non siamo più trasmettitori. Su questo ho i miei dubbi, paure, afflizioni. Ma dobbiamo tenere a mente e capire che ...

 

L'amore immunizza? Amore e sesso sono la stessa cosa? I giovani contraggono l'HIV per amore

Non! L'amore non immunizza!

Sono un blocco di testo. Fare clic sul pulsante Modifica (matita) per modificare il contenuto di questo elemento.

... Terapia antiretrovirale - In qualche modo è ciò che ci mantiene in vita ...

… È molto importante per noi! È ciò che impedisce l'evoluzione dall'infezione da HIV all'AIDS.

Terapia antiretrovirale Cose da imparare

Quando ho ricevuto la mia diagnosi c'era una realtà perenne: 

Non c'erano cure, non c'era speranza di ricevere cure e quella dannata malattia era fatale. Se leggi la storia di Beto Volpe, Morte e vita positiva, vedrai quanto è stato difficile per lui! Per noi!

Il terrore che ho provato è stato indescrivibile. Quella cosa che ho scritto sull'aver paura di essere come una pianta, forse una felce, da solo, che si asciuga, in un vaso è stato il risultato di quello che ho visto accadere alle prime persone che ho visto lì, al CRT-A, in Rua Antônio Carlos . 

Conosci la logica dell'effetto ORLOFF? È questo:

"Io sono te domani"! 

Era la pubblicità di una certa vodka, quella di Orloff. Non mi faccio pi *** per aver scritto qui i loro nomi, ma hanno creato una cosa interessante, perché la pubblicità, e vado a prendere il gancio e godermela bene, parlava dei postumi della Vodka che, dicono, oltre che di quella del liquore di uova, potrebbe giustificare l'eutanasia; pilaria di Luiz Fernando Veríssimo ”.

L'idea era di dire che questa Vodka non dava i postumi di una sbornia. Se mi leggi e sei una persona che convive con l'HIV e bevi, smettila!

La bevanda e la terapia antiretrovirale (TARV O COCKTAIL) non corrispondono, perché il fegato benedetto funzionerà il doppio. Dieci volte per via delle medicine e, non bevendo, gli fai un grande favore, il suo fegato, uno dei grandi sacrifici in questa cosa. 

Tornando alla cura, alla sua inesistenza, tutto ciò che si è visto è stata la degenerazione organica. Ogni persona che ho visto in un giorno. Abbiamo fatto dei test per vedere e vedere quanto siamo peggiorati. È per questo che abbiamo fatto test di carica virale!

La mia paura personale era Asciugare come una pianta in una pentola senza acqua

Nell'altro mi sono terrorizzata, così come avevo il terrore di “finire i miei giorni come Waldir".

Appassito, risucchiato dal dolore, fisico, debilitato, inabile e cachettico. Una rovina umana.

Terapia cocktail combinata

L'HIV è tipicamente composto da un tipo virale primario (chiamato virus "wild type"), nonché da una pletora di virus, ciascuno con firme e conformazioni genetiche uniche. Una combinazione di farmaci antiretrovirali (che inibiscono due o più fasi del ciclo di vita) viene utilizzata per sopprimere il maggior numero possibile di queste varianti in un punto in cui la carica virale di una persona è considerato non rilevabile.

Quando usati in combinazione, i farmaci antiretrovirali agiscono come una sorta di "tag team" biochimico. Se il farmaco A, ad esempio, non è in grado di sopprimere una variante sopprimendo una fase del ciclo di vita, il farmaco B e C di solito possono completare il lavoro attaccando uno stadio diverso.

Di conseguenza, la capacità dell'HIV di replicarsi è quasi completamente interrotta, con solo pochi virus mutanti in grado di sfuggire e circolare liberamente nel flusso sanguigno.

In genere si consiglia di prescrivere tre diversi farmaci di due classi differenti Il test di resistenza genetica viene utilizzato dai medici per identificare i tipi e i gradi di mutazioni che esistono nella loro popolazione virale, il che li aiuta a determinare quale combinazione di farmaci potrebbe funzionare meglio per una situazione specifica.

L'obiettivo non è solo ottenere il controllo virale, ma anche superare eventuali mutazioni resistenti ai farmaci che possono esistere nella popolazione virale.

Perché gli antiretrovirali non possono curare l'HIV? I serbatoi.

Un sottoinsieme del virus, chiamato per il virus, è in grado di incorporarsi nelle cellule e nei tessuti del corpo noto come serbatoi latenti. Invece di replicarsi ed emergere dalle cellule infette, l'HIV provirale si divide e si replica con la cellula ospite, senza essere rilevato dal sistema immunitario. Può rimanere in questo stato per anni e persino decenni, solo per riemergere quando il trattamento viene interrotto o si è dimostrato inefficace.

Fino a quando gli scienziati non saranno in grado di "cacciare" il virus da questi serbatoi nascosti e nei fluidi corporei, la capacità di qualsiasi agente di sradicare completamente l'HIV è improbabile, se non impossibile.

Avvio della terapia antiretrovirale

Nel maggio 2014, il Dipartimento della salute e dei servizi umani (HHS) degli Stati Uniti ha rivisto le sue linee guida per il trattamento dell'HIV, raccomandando l'implementazione della terapia in tutti gli adulti con diagnosi di HIV, indipendentemente da Punto CD4 o stadio della malattia.4 In passato, il trattamento era consigliato solo quando la conta dei CD4 di una persona scendeva al di sotto della soglia di 500 cellule / mL.

La decisione HHS è stata supportata dall'evidenza che il trattamento precoce è associato a una serie di esiti positivi, tra cui:

  • Rischio ridotto di malattie associate all'infezione da HIV
  • Rischio ridotto di trasmissione da madre a figlio
  • Rischio ridotto di trasmissione dell'HIV

Quest'ultima raccomandazione è ulteriormente supportata dall'evidenza che la terapia antiretrovirale può ridurre significativamente l'infettività di una persona che convive con l'HIV, una strategia nota come trattamento come prevenzione (o TasP). È stato anche dimostrato che le persone che ricevono una terapia precoce per l'HIV hanno il 53% in meno di probabilità di sviluppare malattie gravi, sia correlate all'HIV che non.

Al contrario, posticipare il trattamento fino a quando la conta dei CD4 di una persona non scende al di sotto di 200 (lo stadio della malattia noto come AIDS) può ridurre l'aspettativa di vita di quella persona in media di 15 anni.

Scelta di farmaci appropriati (MEDICINALI) 

L'obiettivo della terapia di prima linea è prescrivere farmaci che forniscano il programma di dosaggio più semplice, il minor numero di effetti collaterali e il rischio più basso di sviluppare resistenza ai farmaci. Mentre le linee guida per il trattamento cambieranno e si evolveranno regolarmente con il rilascio di nuovi farmaci o informazioni scientifiche, l'attuale corpo scientifico sostiene l'uso di inibitori integrali nuova generazione e analoghi nucleosidici nella terapia di prima linea.

Tra i 39 antiretrovirali approvati dalla FDA ci sono 12 combinazioni a dose fissa (FDC) che contengono due o più farmaci. Con questo, devi solo prendere una pillola (anziché diverse) al giorno, il che può rendere più semplice seguire il tuo piano di trattamento.

Esempi di farmaci a dose fissa combinati includono:

  • Atripla (Sustiva, Viread, Emtriva)
  • Complera (Edurant, Viread, Emtriva)
  • Genvoya (Vitekta, Tybost, tenofovir alafenamide, Emtriva)
  • Odefsey (Edurant, tenofovir alafenamide, Emtriva)
  • Prezcobix (Prezista, Tybost)
  • Stribild (Vitekta, Tybost, Viread, Emtriva)
  • Triumeq (Ziagen, Epivir, Tivicay)
  • Truvada (Viread, Emtriva) 
Semplifica per mantenere l'appartenenza

Mantenere il piano di trattamento il più semplice possibile è particolarmente importante, poiché l'attuale corpo di ricerca suggerisce che le persone in trattamento devono mantenerlo più del 95% aderenza per raggiungere gli obiettivi terapeutici ottimali. La mia infermiera più anziana (nel senso della storia) Camila me lo spiegò alla fine della giornata, la sera presto, sempre in Rua Frei Caneca, da dove l'onorevole politico nano Pastel de Chuchu non avrebbe mai dovuto portare a casa l'AIDS. , sterminando, senza preavviso, più di seimila (6.000) pazienti all'interno di Emílio Ribas. La prima volta che ci sono andato, ho passato più di nove ore (NOVE ORE) in coda, per prendere i miei farmaci e quelli di Mara. Camila ha detto che l'obiettivo era del 95%.

Due secondi dopo, rendendosi conto che venivo picchiata come una mucca in giardino per fare i conti, sorrise e disse:

- "Perdi, al massimo, uno sbocco".

Gestisco entrambi i trattamenti con disciplina spartana, rigore draconiano e pugno teutonico! Il nostro obiettivo è il 100%. Bene, andiamo avanti. 

Trattamento dell'HIV - L'aderenza è tutto, tutto, tutto e molto di più!

Assumere i farmaci esattamente come prescritto, senza perdere una dose, è il modo migliore per ottenere i migliori risultati e ridurre al minimo il fallimento del trattamento.

Se un trattamento fallisce

In generale, la durata dell'efficacia del trattamento è direttamente associata al tasso di compliance che una persona è in grado di raggiungere.

Il mancato mantenimento del controllo virale consente al virus di riprodursi liberamente, dando alle mutazioni resistenti ai farmaci la capacità di prosperare e diventare la variante predominante. Quando ciò accade, il trattamento diventerà sempre meno efficace e alla fine smetterà di funzionare completamente. Questo è noto come fallimento del trattamento.

In questa fase, i medici dovranno eseguire test di resistenza genetica per identificare l'entità della resistenza al farmaco. In alcuni casi, la resistenza può interessare solo uno o due farmaci; in altri, intere classi possono essere inefficaci. Il trattamento dovrà quindi essere rivisto per superare meglio questi problemi, affrontando le barriere di adesione che potrebbero aver causato il fallimento del trattamento in primo luogo.

Sì! C'è vita con l'HIV

È importante l'uso diligente di antiretrovirali. Ma uno stile di vita sano gioca un ruolo importante nel modo in cui ci si sente quotidianamente e nel modo in cui viene gestita la malattia.

Rimani aggiornato sui vaccini

L'HIV rende più difficile per il tuo corpo combattere le infezioni. Puoi proteggerti da alcune malattie prevenibili rimanendo aggiornato sulle tue vaccinazioni. Chiedi al tuo medico quali vaccini sono consigliati per te.

Smettere di fumare

Fumare quando vaichai l'HIV ha un enorme impatto sulla tua salute e può richiedere anni dalla tua vita. Il fumo è comunque un'abitudine malsana, ma le sue conseguenze sulla salute raggiungono ancora più persone con HIV, aumentando significativamente il rischio di cancro ai polmoni, infarto e ictus.

Modera le tue assunzioni di alcol

Alcuni studi hanno dimostrato che bere alcolici può accelerare la progressione dell'HIV, anche assumendo antiretrovirali.9 Potresti voler moderare il consumo di alcol. Parla con il tuo medico per vedere cosa è più appropriato per te e soprattutto se ritieni di aver bisogno di aiuto con la tua bevanda.

Terapie parallele che aiutano

I farmaci da banco non trattano il virus stesso, ma sono utili per ridurre alcuni sintomi problematici e complicazioni della malattia.

Tra alcune opzioni da considerare:

  • Antidolorifici da banco, come il paracetamolo, può aiutare ad alleviare mal di testa e dolori muscolari.
  • Capsaicina topica può essere usato per dolore neuropatico periferico.
  • Vitamina D e calcio: La terapia antiretrovirale può causare una riduzione della densità ossea, aumentando il rischio di sviluppare l'osteoporosi. Questi integratori possono aiutare a mantenere la forza ossea. 
Medicina alternativa complementare 

Non esistono terapie CAM che sostituiscano la terapia antiretrovirale. Detto questo, molte persone con HIV si rivolgono alla medicina alternativa come un modo per gestire i sintomi della malattia e gli effetti collaterali dei farmaci terapeutici. Dovresti sempre parlare con il tuo medico prima di aggiungere qualsiasi cosa al tuo piano di trattamento. 

Yoga o meditazione

Lo yoga e la meditazione possono aiutare ad alleviare il dolore, oltre ad alleviare i sentimenti di stress e depressione che spesso derivano da una diagnosi di HIV.10 Un ulteriore vantaggio dello yoga è che è un modo delicato di esercizio. 

Acido alfa lipoico

Sebbene non ampiamente studiato per il dolore da HIV, è stato dimostrato che l'acido alfa lipoico migliora il dolore del nervo diabetico.11 Come tale, può essere utile anche nella gestione del dolore neuropatico per le persone con HIV. 

Marijuana medica

La marijuana medica può aiutare con il dolore, ridurre la nausea e stimolare l'appetito.12 Tuttavia, ci sono degli svantaggi, inclusa la possibilità di dipendenza. Inoltre, le leggi statali variano ampiamente quando si tratta di marijuana medica.

Integratori a base di erbe per prevenire

Mentre alcuni integratori a base di erbe sono sicuri da usare durante il trattamento, altri possono interagire negativamente con gli antiretrovirali. Per questo motivo, alcune erbe come l'erba di San Giovanni, l'aglio (solo integratori, la cottura è OK), gingo biloba, ginseng, kava, goldenseal e olio di enotera dovrebbero essere evitati.13 Questo elenco non dovrebbe essere considerato un elenco esaustivo; parla sempre con il tuo medico prima di iniziare qualsiasi integratore a base di erbe.

Tradotto da Cláudio Souza il 29 settembre 2020 dall'originale in Verywellhealth Recensito da Mara TM

Ricevi aggiornamenti direttamente sul tuo dispositivo gratuitamente

Avete qualcosa da dire? Dillo!!! Questo blog, e il mondo, è molto meglio con gli amici!

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i tuoi dati di feedback.

Questo sito web utilizza i cookie per migliorare la vostra esperienza. ACCETTO Vedi tutto

Privacy & Policy Cookie
Stili di vitaViaggiModabellezza