C'è vita con l'HIV

Vivere con l'HIV è “facile” come vivere con il diabete

Foto da Myriam Zilles by Pixabay
Viver com HIV é tão “Fácil” quanto viver com Diabetes, Blog Soropositivo.Org
Quando una persona che vive con l'HIV dice che vivere con l'HIV ora è come vivere con il diabete, mostra due cose. Non sei ben informato su cosa significhi vivere con l'HIV. E ancora meno su com'è vivere con il diabete. Ridurre al minimo questa condizione è persino irrispettoso! Ti sto facendo chiarezza su questo!

Vivere con l'HIV è facile come vivere con il diabete? Questo è quello che è stato detto in un video di un importante media, una delle persone che è stata intervistata.

Bene, penso che sia molto più a causa dell'ignoranza che le persone minimizzano le complicazioni della convivenza con il diabete quando dicono che vivere con l'HIV è così "facile" avere il diabete, non sa cosa dice.

Beh, purtroppo non lo è. Per dimostrarlo ho tradotto un testo da uno dei siti che utilizzo come fonte del mio lavoro. La traduzione seguirà un po' più tardi.

Cosa devo raccontare su ciò che ho “visto” nella vita delle persone con diabete. Inizio la storia con Teixeira.

Diabete e Teixeira

Era un produttore artistico in bocca al lusso, in un momento in cui "Phedra de Córdova" era una star della notte e Michel, la casa in cui lavorava, guadagnava in media 250.000,00 dollari a settimana. Assomiglia davvero? È poco, per esempio, davanti alla Plaza Car, questa è stata la brutta mossa di un mercoledì.

Teixeira era quello che oggi viene chiamato MSM in un'epoca in cui l'HIV continuava a insinuarsi, silenziosamente, per le strade oscure di Pauliceia, e non posso dire se, fortunatamente o sfortunatamente, non l'abbia raggiunto.

Teixeira era obeso e soffriva di diabete. Ha bevuto i suoi quattro drink a notte, e senza compenso per non aver preso iniezioni di insulina, una bella notte non si è presentato al Michel. E non il prossimo.

Dopo alcuni giorni abbiamo appreso che era malato, c'erano complicazioni con scompenso del diabete, la sua gamba destra è diventata cancrena e non gli è rimasto nient'altro che la gamba destra amputata.

Quando è tornato, gli ho chiesto:

— “Perché Teixeira? Non era meglio avere l'altra gamba nonostante l'insulina? Era una domanda ingiusta, un giudizio che non spettava a me. Avevo 19 anni e credevo di avere tutte le risposte. Avere 19 anni è una condizione biologica a sfondo ormonale!

Ingiusto perché...

…a quei tempi non c'era la comodità del dispositivo che con un nastro e una lancetta ti dice se hai bisogno o meno di insulina. L'assunzione era necessaria e la dieta quasi sempre intollerabile.

-"No Claudio, non eri tu che doveva fare da cinque a sei iniezioni al giorno.

Ho esitato e ho perso la gamba”. — Cosa potevo, in quei giorni, un pollo a 19 anni, dillo a chiunque fosse.

Non disse niente e in altri tre mesi ebbe un altro scompenso, una nuova cancrena, un'altra amputazione, un'altra gamba. Ma non ha funzionato, in quattro mesi Teixeira, un buon amico, ha subito due amputazioni ed è venuto a morire a causa del diabete.

Pensi ancora che sia facile convivere con il diabete?

Ebbene, una delle mie zie da parte di madre, anche lei scompensata dal diabete, è andata a letto molto bene alle 21, dopo aver visto la sua telenovela, “Nino, o Italianinho” e si è svegliata senza la luce nei suoi due occhi. Due distacchi di retina in una notte e cecità irrimediabile”. Quando viviamo con l'HIV e ancora non lo sappiamo, se la conta dei CD00 scende abbastanza da avere una malattia opportunistica come Retinite da CMV.

Attualmente, dopo più di 25 anni di studio, non credo che vivere con l'HIV sia “facile” come vivere con il diabete.

Facile!?

Vedete, quando una persona che convive con l'HIV è “facile” come convivere con il diabete, può essere molto, molto pericoloso.

Ha vissuto quasi altri vent'anni così, cieca, per una svista in questa tranquilla passeggiata nella piazza del diabete.

Il mio ex genero fa tre o quattro iniezioni al giorno per il diabete. Potrei dipanare una litania di nomi e morti, tristezza, atroci momenti di sofferenza e angoscia dovuti al diabete. Quello che ti dico è che, a differenza di Teixeira, ha la possibilità di incidere il proprio dito, tutte le volte che è necessario ogni giorno, e decidere se ha bisogno o meno della sfortunata dose di insulina.

È facile convivere con il diabete? Andiamo avanti

Ora sì, posso essere d'accordo che avere l'HIV è \quasi/ come vivere con il diabete.

E così penso, in termini. Di seguito è riportata la traduzione, che va in blu per essere rientrata.

Il diabete mellito è un gruppo di malattie che influiscono sulla capacità dell'organismo di controllare la glicemia. È caratterizzato da difetti nella secrezione di insulina, nell'azione dell'insulina o in entrambi. Esistono molti tipi diversi di diabete e alcuni esperti ritengono addirittura che le sottocategorie del diabete mellito siano divise in gruppi specifici.

La parola "diabete" deriva dal medico greco Aretus, Cappadocian, e si traduce come "un passante, un sifone". Aretus è responsabile dell'etichettatura della condizione associata a poliuria o minzione eccessiva.1

Le persone con diabete erano note per rilasciare acqua come un sifone. Così veniva osservato nell'antica Grecia.

La parola "mellitus", che si traduce come "miele, dolce", fu coniata in seguito da Thomas Willis (Gran Bretagna) nel 1675, dopo aver riscoperto la dolcezza dell'urina e del sangue dei pazienti (notato per la prima volta nell'antica India ).2

Nonostante il diabete mellito e diabete insipido condividono lo stesso nome latino "diabete", non sono la stessa cosa. Il termine "Insapore", in latino, significa cattivo gusto.3

Categorie di diabete mellito

Secondo l'American Diabetes Association, "L'assegnazione di un individuo a una categoria di diabete spesso dipende dalle circostanze presenti al momento della diagnosi e molte persone con diabete non si adatteranno facilmente a una singola classe".4

L'American Diabetes Association classifica il diabete nelle seguenti categorie generali:

  • diabete di tipo 1: A causa della distruzione autoimmune delle cellule β, che di solito porta a una carenza assoluta di insulina
  • Diabete di tipo 2: A causa di una progressiva perdita di secrezione di insulina da adeguate cellule β spesso sullo sfondo di insulino-resistenza.
  • Diabete mellito gestazionale: diabete diagnosticato nel secondo o terzo trimestre di gravidanza che chiaramente non era diabete prima della gravidanza.
  • Tipi specifici di diabete dovuti ad altre cause: Sindromi diabetiche monogeniche, malattie del pancreas esocrino (come fibrosi cistica e pancreatite) e diabete indotto da farmaci o sostanze chimiche (come l'uso di glucocorticoidi, nel trattamento dell'HIV/AIDS o dopo il trapianto di organi)

Pre-diabete

Viver com HIV é tão “Fácil” quanto viver com Diabetes, Blog Soropositivo.Org
Foto da Paul Hunt by Pixabay

Sebbene il prediabete non sia necessariamente classificato come una categoria di diabete, è importante conoscerlo perché circa 88 milioni di adulti americani - più di 1 su 3 — avere il pre-diabete. Di quelli con pre-diabete, più dell'84% non sa di averlo.5

Il pre-diabete, una condizione che è anche descritta come ridotta tolleranza al glucosio (IGT) o diminuzione del glucosio a digiuno (IFG), è considerato un precursore del diabete di tipo 2. Il pre-diabete normalmente non causa sintomi, ma senza intervento, può progredire al diabete di tipo 2.

Se hai il pre-diabete, probabilmente lo sei produce abbastanza insulina, ma le cellule del corpo sono resistenti all'insulina e ai suoi effettis.

Insulina è l'ormone che porta lo zucchero nel sangue alle cellule per produrre energia; ed è qui che iniziano ad apparire i problemi.

Quando le cellule lo sono resistente all'insulina, il glucosio o lo zucchero rimangono nel sangue, invece di essere trasportati alle cellule. Ciò si traduce in un livello di glucosio nel sangue leggermente alto e in una diminuzione dell'energia. Inoltre, il corpo può effettivamente iniziare a produrre più insulina, che sovraccarica il pancreas e peggiora la situazione, causando alti livelli di insulina.

Il controllo della dieta, la perdita di peso e l'esercizio fisico sono spesso efficaci nel trattamento del pre-diabete, ma a volte sono necessari farmaci. L'obiettivo per le persone con pre-diabete dovrebbe essere quello di prevenire lo sviluppo del diabete di tipo 2.

Pre diabete di tipo 1

Il diabete di tipo 1 è una malattia autoimmune che colpisce il pancreas e rappresenta solo il 5-10% delle persone con diabete.4 Si verifica quando il sistema immunitario attacca le cellule beta del pancreas che producono insulina e le distrugge.

Le persone con diabete di tipo 1 non producono insulina e hanno bisogno di ingerire insulina per iniezione o infusione per mantenere il controllo della glicemia e utilizzare i carboidrati per produrre energia. L'alto livello di zucchero nel sangue, con conseguente perdita di peso, fame eccessiva, perdita di energia, sete eccessiva e bagnare il letto nei bambini sono segni del diabete di tipo 1. Io stesso, Cláudio, ho attraversato questa condizione di bagnare il letto per mesi.

Per convalidare una diagnosi, i medici testano gli anticorpi, proteine ​​che aiutano il corpo a proteggersi da sostanze "estranee", come batteri o virus. Le persone con diabete di tipo 1 hanno anticorpi che distruggono le cellule beta produttrici di insulina del corpo.

Questa malattia di solito colpisce le persone più giovani ed è stata chiamata diabete giovanile, ma può verificarsi anche in età adulta. Il tasso di morte delle cellule beta si verifica generalmente più rapidamente nei bambini che negli adulti.

A volte ai bambini viene diagnosticato il diabete di tipo 1 e hanno un periodo di luna di miele, noto anche come remissione, durante il quale il pancreas può ancora secernere un po 'di insulina. Questo tempo può durare settimane, mesi o anche un anno in alcuni casi. Tuttavia, nel tempo, il pancreas smette di funzionare completamente e il fabbisogno di insulina aumenta.

 Comprensione del diabete di tipo 1 Diabete

Diabete di tipo 2

Il diabete di tipo 2 è una malattia cronica in cui il corpo non è in grado di controllarsi adeguatamente livelli di glucosio nel sangue (zucchero), quale può prendere livelli di glucosio nel sangue pericolosamente alti (iperglicemia).

Rappresenta circa il 90% al 95% delle persone con diabete.

Il CDC afferma: "Il diabete di tipo 2 si sviluppa più spesso nelle persone di età superiore ai 45 anni, ma sempre più bambini, adolescenti e giovani adulti lo stanno sviluppando".6

La malattia è caratterizzata da un aumento dei livelli di zucchero nel sangue (glucosio) e da una maggiore resistenza all'ormone insulina, che porta il glucosio nelle cellule.

Il diabete di tipo 2 è una malattia molto diffusa con diversi fattori di rischio. L'American Diabetes Association afferma: “La maggior parte dei pazienti con questa forma di diabete sono obesi e l'obesità stessa provoca un certo grado di resistenza all'insulina. I pazienti che non sono obesi secondo i criteri di peso tradizionali possono avere un'aumentata percentuale di grasso corporeo distribuito prevalentemente nella regione addominale. “4

Il rischio di sviluppare questo tipo di diabete aumenta con l'età, l'obesità e la mancanza di esercizio. Anche le persone che hanno avuto il diabete gestazionale o le persone con pressione alta (ipertensione), colesterolo o trigliceridi (dislipidemia) sono a maggior rischio.

Il diabete di tipo 2 ha una predisposizione genetica più forte del diabete di tipo 1, ma la genetica è complessa e non completamente definita.

Il più delle volte, la perdita di peso e la modifica dello stile di vita possono migliorare i livelli di glucosio nel sangue, riducendo la resistenza all'insulina. A seconda di quanto sono alti i livelli di glucosio nel sangue al momento della diagnosi, le persone con diabete di tipo 2 potrebbero aver bisogno di farmaci.

 

Diabete gestazionale

Viver com HIV é tão “Fácil” quanto viver com Diabetes, Blog Soropositivo.Org Il diabete gestazionale si sviluppa durante la gravidanza quando il pancreas non è in grado di ospitare la resistenza all'insulina, che è comune durante la gravidanza a causa della secrezione di ormoni dalla placenta.

Negli Stati Uniti, dal 6% al 9% circa delle donne incinte sviluppa il diabete gestazionale. Questa mostra pubblica non è facile per me.

Quando le cellule sono resistenti all'insulina, lo zucchero o il glucosio si accumulano nel sangue. Le persone con diagnosi di diabete gestazionale non hanno il diabete prima di rimanere incinte.

Se una persona ha il diabete gestazionale in una gravidanza, potrebbe averlo di nuovo in altre parti. Questo tipo di diabete di solito compare a metà gravidanza e le persone vengono testate per 24-28 settimane.

Le persone in sovrappeso prima della gravidanza o con diabete in famiglia tendono ad essere più inclini al diabete gestazionale, ma non è sempre così. Inoltre, è più comune nelle persone che sono nativi americani, nativi dell'Alaska, ispanici, asiatici e neri, ma si trova anche nei bianchi.8

È importante trattare il diabete gestazionale non appena viene diagnosticato.

Mantenere i livelli di zucchero nel sangue entro il range normale aiuterà a prevenire eventuali complicazioni, come un taglio cesareo, un bambino che è nato troppo grande e sviluppa l'obesità o il diabete di tipo 2 più avanti nella vita.

Il trattamento generalmente include cambiamenti nella dieta, in particolare seguendo una dieta a base di carboidrati controllati.

I carboidrati sono i nutrienti che influenzano maggiormente la glicemia. Un attento monitoraggio della glicemia aiuterà anche le persone con diabete gestazionale a mantenere il loro livello di zucchero nel sangue sotto stretto controllo, oltre a gestire i modelli.

Il movimento o qualche forma di esercizio fisico possono aiutare a usare l'insulina, riducendo la resistenza all'insulina. A volte, una persona che non può controllare la glicemia con una dieta da sola avrà bisogno di farmaci, come l'insulina, per ottenere livelli di zucchero nel sangue sani.

La maggior parte dei casi di diabete gestazionale si risolve con il parto. Ma molti esperti raccomandano di sottoporsi a un test del diabete sei mesi dopo il parto per valutare lo stato.

 

Diabete latente negli adulti LADA

Il diabete autoimmune latente negli adulti, noto anche come LADA o diabete 1.5, è molto simile al diabete di tipo 1, con l'eccezione che di solito si manifesta più tardi nella vita. Le persone con LADA hanno anticorpi delle isole alla diagnosi, ma la progressione dell'insufficienza delle cellule beta (cellule β) (quando le cellule pancreatiche smettono di produrre insulina) è lenta.

Alle persone viene spesso diagnosticata erroneamente il diabete di tipo 2, quando in realtà hanno LADA. La LADA può anche assomigliare al diabete di tipo 1 a causa della disfunzione delle cellule beta e verranno eseguiti test per distinguere tra i due.

La prevalenza di LADA è di circa il 10% tra i casi incidenti di diabete di età compresa tra 40 e 75 anni.

Tra le persone sotto i 35 anni con diabete di tipo 2, la frequenza di LADA è più alta.

Alla diagnosi iniziale, la maggior parte delle persone con LADA non ha bisogno di insulina perché il loro pancreas sta ancora producendo insulina. Tuttavia, entro sei anni, la funzione delle cellule β è gravemente compromessa, portando alla dipendenza da insulina nella maggior parte dei pazienti con LADA.9

Diabete monogenico

Il diabete monogenico è una forma rara di diabete e si verifica quando ci sono mutazioni o difetti in un gene (mono). Secondo il National Institute of Diabetes and Digestive and Kidney Diseases (NIDDK), le forme monogeniche di diabete rappresentano circa dall'1% al 4% di tutti i casi di diabete negli Stati Uniti.10

Appare in varie forme ed è più comune nelle persone di età pari o inferiore a 25 anni. È caratterizzato da un difetto nella funzione delle cellule beta, le cellule che producono insulina. Pertanto, il corpo è meno in grado di produrre insulina, ma le cellule non sono necessariamente resistenti ad essa come nel diabete di tipo 2.

Tratteremo due forme di diabete monogenico: diabete neonatale (NDM) e diabete che inizia alla giovane età (MODY).

Diabete mellito neonatale (NDM)
Viver com HIV é tão “Fácil” quanto viver com Diabetes, Blog Soropositivo.Org
Foto da commosso by Pixabay

Il diabete neonatale (NDM), noto anche come diabete congenito, viene solitamente diagnosticato entro i primi 6-12 mesi di vita. Può essere temporaneo o permanente. Si verifica in circa 1 su 90.000-160.000 nati vivi e ci sono più di 20 cause genetiche note per il diabete mellito neonatale.11

I bambini con NDM non producono abbastanza insulina, portando ad un aumento della glicemia. Il DMN viene spesso confuso con il diabete di tipo 1, ma il diabete di tipo 1 si osserva raramente prima dei 6 mesi di età.

Nei neonati con iperglicemia (glicemia alta) che sono in trattamento con insulina ma hanno ancora glicemia alta persistente per più di una settimana, dovrebbe essere indagata una diagnosi di diabete neonatale così come i test genetici di linea.11

Segni e sintomi possono includere minzione frequente, respiro accelerato o disidratazione. I bambini con NDM possono anche essere di taglia più piccola e avere difficoltà ad aumentare di peso e crescere.

A volte, il trattamento può avere successo con farmaci ipoglicemizzanti orali chiamati sulfoniluree; in questo caso, il trattamento precoce può migliorare gli esiti neurologici.11 Inoltre, un trattamento adeguato può normalizzare la crescita e lo sviluppo.

Insorgenza del diabete in giovane età (MODY)

Il diabete ad esordio nell'età adulta (MODY) rappresenta circa il 2% delle persone con diabete e viene diagnosticato durante l'adolescenza o la prima età adulta.10 È noto che diverse mutazioni genetiche causano il MODY.

A volte le persone con MODY non hanno sintomi e possono riscontrare solo un leggero aumento della glicemia, che viene riconosciuto durante gli esami del sangue di routine. Altri tipi di mutazioni genetiche causano livelli di zucchero nel sangue più elevati e richiedono un intervento medico sotto forma di insulina o farmaci per il diabete orale.

Le persone con MODY di solito hanno una storia familiare di diabete - puoi vedere un padre, un nonno e un figlio con esso. I test genetici sono necessari per diagnosticare il MODY e altre forme monogeniche di diabete. Il test per queste forme di diabete è raccomandato se:

  • Il diabete viene diagnosticato nei primi 6 mesi di età
  • Il diabete viene diagnosticato nei bambini e nei giovani adulti, specialmente quelli con una forte storia familiare di diabete, che non hanno caratteristiche tipiche del diabete di tipo 1 o di tipo 2, come la presenza di autoanticorpi legati al diabete, all'obesità e ad altre caratteristiche metaboliche
  • Una persona ha un'iperglicemia a digiuno lieve e stabile, specialmente se non è presente l'obesità.
Sintomi del diabete mellito

Sebbene esistano molte forme di diabete, la maggior parte dei sintomi sono gli stessi. Il ritmo con cui compaiono potrebbe essere diverso. Ad esempio, nelle persone con diabete di tipo 2, i sintomi di solito si sviluppano per diversi anni e possono protrarsi a lungo senza essere notati, a volte nemmeno. Ecco perché è importante conoscere i fattori di rischio per il diabete.

D'altra parte, le persone con diabete di tipo 1 possono sviluppare sintomi in poche settimane o mesi ei sintomi possono essere gravi. Oltre ai sintomi più comuni, le persone con diabete di tipo 1 possono anche provare mal di stomaco, nausea, alito fruttato o una conseguenza acuta molto grave di glicemia alta, chetoacidosi diabetica.

I sintomi più comuni di glicemia alta includono:

  • Poliuria: Minzione eccessiva, spesso di notte
  • Polidipsia: eccessivo o che non può essere spento
  • Polifagia: fame eccessiva che di solito è accompagnata da perdita di peso
  • Perdita di peso
  • Intorpidimento e formicolio alle mani e ai piedi
  • Sensazione di stanchezza o affaticamento
  • pelle secca
  • Ferite che guariscono lentamente
  • Avere più infezioni del normale

Un altro sintomo molto raro di glicemia molto alta nelle persone con diabete di tipo 2 è la sindrome iperosmolare non chetosica.

Quindi, vivere con l'HIV è “facile” come vivere con il diabete? Chiedere di meglio. È facile convivere con il diabete?

Complicazioni
La maggior parte delle forme di diabete sono croniche, quindi un adeguato controllo della glicemia sarà una parte fondamentale della prevenzione delle complicanze a breve e lungo termine. Quando il diabete non viene trattato bene per lunghi periodi di tempo, può portare a una varietà di problemi vascolari micro (piccoli) e macro (grandi). 12.Neuropatia è una malattia del sistema nervoso che è spesso caratterizzata da intorpidimento, formicolio e bruciore. Le tre forme principali nelle persone con diabete sono neuropatia periferica, neuropatia autonomica e mononeuropatia. La forma più comune è la neuropatia periferica, che colpisce principalmente gambe e piedi. Ciò può aumentare il rischio di ulcere del piede, amputazioni e Articolazioni di Charcot.4 Neuropatia autonomica che causa (gastroparesi- danno ai nervi che colpisce lo stomaco) sintomi gastrointestinali, genito-urinari e cardiovascolari e disfunzioni sessuali.

 Una panoramica della neuropatia diabetica

Altre complicanze del diabete mellito includono: 12
  • Nefropatia:Danno ai reni
  • Retinopatia:danno alla retina dell'occhio che può portare alla perdita della vista
  • Malattia arteriosa periferica: una malattia che colpisce i vasi degli arti inferiori e superiori
  • Hipertensão: Alta pressione
  • Cardiopatia
  • Depressione
  • Attacco di cuore
  • Ictus
  • Lipoipertrofia-: Accumulo di grasso sotto la superficie della pelle, che causa grumi, che possono essere causati da ripetute iniezioni di insulina nella stessa posizione.
  • Malattie gengivali e problemi dentali

Rifaccio la domanda. Quindi: convivere con l'HIV è "facile" come convivere con il diabete. Credi in questa frase? Lo dici perché hai l'HIV e lo sai, o pensi di sì? E pensi perché hai sentito in bocca a qualcuno che Vivere con l'HIV è “Facile” come vivere con il Diabete, è questo che ti è stato detto o che hai letto?

Perché convivere con l'HIV non è facile!

E anche vivere con il diabete non è facile.

Nessuna condizione di salute è facile. Un foruncolo sanguinante, l'influenza, un'acne è sempre una seccatura e se spargi la voce che convivere con l'HIV è facile, beh, anche senza rendertene conto stai lanciando un invito subliminale alle persone: Wow! Pba! L'epidemia di AIDS è finita e nel frattempo convivere con l'HIV è facile.

Cause e fattori di rischio

Le cause del diabete variano a seconda del tipo di diabete che hai. Ad esempio, il diabete che influisce sulla capacità del corpo di produrre insulina, come nel diabete di tipo 1, ha molteplici predisposizioni genetiche ed è anche correlato a fattori ambientali scarsamente definiti. Le persone con questo tipo di diabete sono raramente obese.

Questi tipi di diabete sono anche associati ad altre malattie autoimmuni, come il morbo di Graves, la tiroidite di Hashimoto, il morbo di Addison, la vitiligine, la celiachia, l'epatite autoimmune, la miastenia grave e l'anemia perniciosa.4

Il diabete di tipo 2 è in gran parte una malattia correlata allo stile di vita, tuttavia, sembra che le persone che hanno familiari a cui è stato diagnosticato il diabete di tipo 2 abbiano un rischio maggiore di svilupparlo da sole.

Inoltre, anche le persone di origine afroamericana, ispanica, delle isole del Pacifico o dei nativi americani hanno un tasso di diabete di tipo 2 superiore al normale. Gli studi dimostrano che più di 120 varianti genetiche sono state identificate come responsabili del diabete di tipo 2. Tuttavia, avere una predisposizione genetica per il tipo 2 non è garanzia di diagnosi.

Lo stile di vita gioca un ruolo importante nel determinare chi ha il diabete. Alcune potenziali cause includono cattiva alimentazione, stile di vita sedentario e basso livello di attività, aumento dell'età, livelli elevati di colesterolo o lipidi, obesità, storia di sindrome metabolica (caratterizzata da colesterolo alto e trigliceridi, rapporto vita-fianchi alto, pressione alta) e storia di Diabete gestazionale.

Diagnosi

Una diagnosi di diabete di solito comporta un esame del sangue. Nella maggior parte delle forme di diabete, valutare l'emoglobina di una persona A1C (una media di tre mesi di zucchero nel sangue) è un modo per confermare la diagnosi.

Questo tipo di test è più comunemente usato per diagnosticare il diabete in individui con fattori di rischio e può anche identificare quelli con pre-diabete che sono a maggior rischio di sviluppare il diabete in futuro.4

Tuttavia, non tutti i tipi di diabete sono semplici e quindi alcune persone potrebbero aver bisogno di ulteriori esami del sangue, test genetici o a test di tolleranza al glucosio orale per confermare la diagnosi.

Se il tuo team medico sta usando un altro mezzo per diagnosticare il diabete di tipo 2, come la glicemia a digiuno o un test casuale della glicemia, dovrà confermare i livelli elevati in due diverse occasioni.13

Trattamento

Tutti i piani di trattamento per le persone con diabete devono essere personalizzati. La considerazione della storia medica passata di una persona, del controllo della glicemia, della cultura, delle preferenze e degli obiettivi dietetici sarà importante quando si formula un piano. A seconda del tipo di diabete che hai e del livello di zucchero nel sangue al momento della diagnosi, il tuo piano di trattamento sarà diverso.

Ad esempio, una persona con diagnosi di pre-diabete può iniziare il trattamento con cambiamenti nello stile di vita: una piccola perdita di peso, una ridotta assunzione di alimenti trasformati e zuccheri semplici, esercizio fisico e smettere di fumare.

Considerando che, qualcuno con diabete di tipo 2 che ha un livello molto alto di emoglobina A1c potrebbe aver bisogno di iniziare i farmaci, come i farmaci orale per ridurre il glucosio, un farmaco iniettabile, come un agonista del GLP-1, o una combinazione che va oltre i cambiamenti dello stile di vita.

Le esigenze di trattamento del diabete di ogni individuo saranno diverse, quindi cerca di non confrontarti con gli altri.

È probabile che le persone con diabete di tipo 1 o altri tipi di diabete immunomediato debbano iniziare la terapia insulinica attraverso più iniezioni o infusioni giornaliere. Un endocrinologo, spesso indicato come un medico diabetico, sarà una parte importante del team di trattamento, soprattutto per le persone con diabete di tipo 1.

Le persone con prediabete e diabete di tipo 2 possono spesso ricevere cure dal proprio medico di base, ma se il loro piano di trattamento sembra troppo complicato, possono anche trarre vantaggio dal vedere un endocrinologo.

Oltre ai cambiamenti nello stile di vita

  1. perdita di peso,
  2. piano alimentare sano,
  3. Esercizi,
  4. smettere di fumare, le persone con diabete potrebbero aver bisogno di consultare alcuni esperti. Ad esempio, le persone con nuova diagnosi di diabete di tipo 2 dovrebbero avere
  5. un esame di dilatazione degli occhi e quelli con diagnosi di diabete di tipo 1, entro 5 anni dalla diagnosi e successivamente ogni anno

Se hai problemi con gli arti inferiori, come

  1. intorpidimento
  2. formicolio ai piedi, potrebbe essere necessario consultare un podologo o un medico vascolare. Se hai il colesterolo alto, diabete di tipo 2, ipertensione e una storia familiare di diabete, potrebbe essere necessario consultare un cardiologo. - Semplice vero?
Il controllo

Il diabete è una malattia che deve essere controllata quotidianamente:

  1. Test della glicemia,
  2. conteggio dei carboidrati,
  3. Esercizi,
  4. aderenza ai farmaci
  5. le consultazioni con uno specialista sono solo alcune delle cose che le persone con diabete devono controllare.

Gestire il diabete può diventare stancante, confuso e opprimente, soprattutto se la persona non è ben informata sulle sue condizioni e sul piano di trattamento. La buona notizia è che chiunque abbia il diabete può ricevere un'istruzione e un sostegno continui.

L'American Diabetes Association raccomanda che tutte le persone con diabete ricevano un'educazione all'autogestione del diabete (DSME) al momento della diagnosi e, se necessario, in seguito.15

L'educazione all'autogestione del diabete può ridurre il rischio di complicanze del diabete e ridurre i costi. Lo fa riducendo o eliminando i farmaci, le cure di emergenza e aiutando le persone ad accedervi programmi di riduzione dei costi. 16

Inoltre, è stato dimostrato che il DSME riduce l'insorgenza e / o la progressione delle complicanze del diabete, migliora la qualità della vita e i comportamenti legati allo stile di vita, come avere un modello alimentare più sano e impegnarsi in un'attività fisica regolare.

Specialisti certificati in educazione e cura del diabete (CDCES) offre DSME e si specializza in tutto ciò che riguarda il diabete. Possono essere considerate le tue “cheerleader per il diabete”, offrendo un'ampia varietà di risorse, informazioni e supporto.

In sintesi, miei amati lettori e cari lettori, la vita con l'infezione da HIV è difficile quanto la vita con il diabete. Nessuna condizione di salute è semplice da vivere. La persona che comprende queste condizioni sa certamente poco o nulla di ciò di cui sta parlando.

Anche così, così come affermo che c'è vita con l'HIV, c'è vita, anche con il diabete.

E dove c'è vita, c'è sempre speranza. Ma dove c'è salute, ci deve essere cautela, amore per se stessi. Parlando per me e solo per me, le mosse che mi hanno portato ad essere una persona affetta da HIV è stata una sequenza di gesti di mancanza d'amore per me e per le persone con cui ho condiviso i momenti. Parlo di me, per me e periodo.

Ognuno conosce il dolore e la gioia di essere quello che è. Molte persone ricevono un limone e fanno una limonata. Senza falsa modestia, il mestiere degli ipocriti, pensa che del limone che la vita mi ha dato, ho fatto un limone e ripeto:

[penci_blockquote style = "style-3 ″ align =" right "author =" Cláudio Souza do Soropositivo.Org "font_weight =" 800 ″ font_style = "italic" uppercase = "true" text_size = "20 ″] Non arrenderti, persevera e insistere! La resilienza è una build quotidiana. [/ Penci_blockquote]

E chiede grande cautela. Andando oltre, se hai iniziato a leggere questo testo non appena è circolato sui social media, è bene sapere che tre minuti dopo ho pubblicato un altro testo, parlando delle meraviglie del nostro corpo umano.È un'ottima lettura


Ricevi aggiornamenti direttamente sul tuo dispositivo gratuitamente

Avete qualcosa da dire? Dillo!!! Questo blog, e il mondo, è molto meglio con gli amici!

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i tuoi dati di feedback.

Questo sito web utilizza i cookie per migliorare la vostra esperienza. ACCETTO Vedi tutto

Privacy & Policy Cookie