C'è vita con l'HIV

Cos'è l'HIV positivo?

Cos'è l'HIV positivo? Questa domanda non è rara!

Sieropositivi è il modo in cui si è deciso di definire, qui in Brasile, le persone che vivono con l'HIV! Questo nasce dalla semplicità delle cose e dalla naturale ricerca della ricerca di modi meno sgradevoli di parlare di ciò che è, insomma, qualcosa di spiacevole da dire; quasi un eufemismo.

Essere sieropositivi significa mostrare sierologia positiva a qualche agente ...

Soropositivo o que é? Eu sou um exemplo disso!Quando fai un esame per rilevare la presenza di una certa malattia, infatti, un essere vivente microscopico aggressivo, come l'HIV, ad esempio, o il COVID-19 e qualsiasi altro a cui puoi pensare ora, facciamo, in generale, un sangue test.

E da questo esame, alla fine, c'è il siero di sangue che, avendo anticorpi contro quell'aggressore, che può essere considerato, ad esempio, reagente, finisce per essere deciso come segue:

 

Risultato del test sierologico HIV pari a: “positivo”. Oppure, in sintesi:

HIV positivo!

Essere sieropositivi e sperimentare sieropositività

Quello semplice! Ebbene, essere sieropositivi, convivere con la sieropositività HIV è un'altra cosa, molto meno facile da spiegare! Dipende, ad esempio, da quando e come ti è stata diagnosticata. Ricordo, giustamente, un immenso dramma personale, a causa di qualcuno che, un giorno, credevo di amare, e che temevo di essersi contagiato con l'HIV. Vedi, pazza me, pazza lei! L'uno e l'altro non si prendevano cura l'uno dell'altro, quindi avrebbe potuto essere esattamente il contrario, avrei potuto contrarre il benedetto HIV.

Ma dicono la gallina che canta e quella che depone l'uovo, giusto? Sì ... è come al solito. Ma è un'usanza cattiva e mal organizzata.

In questo modo si è stabilito, nella mia testa, che avrei contaminato il mio compagno di viaggio nel mondo di Eros e Psiche e periodo.

Questa malattia colpisce le persone ed essere sieropositivo fa paura!

Così si è deciso nella mia testa e ho avuto una conversazione con Bete, una delle mie grandi amiche che, a causa della stupidità e dell'incostanza, un giorno ho tradito, che si è offerta volontaria per raccontare la mia situazione preferita, ma temevo l'onda e Ricordo che Bet diceva:

- "Sai, questa malattia sembra spaventare le persone"!

E come un matto bambino! ... Come un matto!

Un altro era l'amico che si è preso cura di questa missione e mi ha detto che si è pentito di aver iniziato la conversazione meno di cinque secondi dopo averla iniziata.

I preservativi sono l'opzione migliore!

Impara sicuramente a disegnare i tuoi personaggi o i tuoi personaggi preferiti, anche se non hai mai disegnato prima. 42 lezioni che ti mostreranno che disegnare NON è un "regalo" ma un'abilità che possiamo aiutarti a sviluppare.

L'idea di avere una persona sieropositiva, a letto, senza preservativo, faceva paura, anche perché, a quei tempi, non c'era modo di curarsi, non c'erano speranze di nutrirsi! È stato abbastanza difficile ricevere questa diagnosi, sieropositiva, e avere un po 'di serenità, nella prima metà degli anni '90.

Non è più così. Essere sieropositivo, al giorno d'oggi, sulla strada per la terza decade del XNUMX ° secolo, la vita con l'HIV è più che possibile e praticabile!

Può essere vissuto in modo vivido e ardente! Se fai il tuo test, ti viene diagnosticata una buona salute, senza che il tuo numero di cellule CD4 sia sceso al punto che non sei "solo sieropositivo", ma un caso di AIDS, c'è, lettore, lettore, convive con l'HIV.

E con questo, non intendo dire che per altre persone questo è diverso. Se ti viene diagnosticato in ritardo, il modo, l'inizio di questo viaggio come sieropositivo.

Il testo segue dopo il teaser

HIV + Sono un reagente, e adesso? La vita va a vanti!

Trovarti sieropositivo dovrebbe essere un tocco all'alba!

Io, Cláudio Souza Do blog seropositivo.org, Non ho mai saputo arrendermi! La vita mi ha insegnato ad essere così, e credo che tutti dovrebbero cercare di seguire questa strada, di fede e fiducia in se stessi!

Se hai iniziato le cure, fai i tuoi esami, hai una rigida disciplina nel trattamento, con una buona aderenza, direi, se prendessi le medicine con una disciplina severa e draconiana, il futuro ti porterà sempre buoni frutti, la gravidanza premia chi scommettici!

È una questione di resilienza

Comunque, essere sieropositivo è quello. Vivi un giorno alla volta, fai le cose correttamente, prendi le tue medicine, mantieni una buona igiene per il tuo cibo e per il tuo corpo, abbi fede in Dio, credi in te stesso senza paura del futuro, perché tutto è come Dio desidera.

Quindi, come persona sieropositiva, ti dico una cosa: non arrenderti! Insistere, persistere, esistere e resistere! La resilienza, credimi, è il frutto quotidiano della lotta quotidiana! 

Essere sieropositivo non è la fine! Se vuoi seguirmi da vicino, questi sono i miei 

Facebook

Instagram

https://soropositivo.org/2020/10/11/o-que-e-a-carga-viral-do-hiv/


Ricevi aggiornamenti direttamente sul tuo dispositivo gratuitamente

Avete qualcosa da dire? Dillo!!! Questo blog, e il mondo, è molto meglio con gli amici!

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i tuoi dati di feedback.

Questo sito web utilizza i cookie per migliorare la vostra esperienza. ACCETTO Vedi tutto

Privacy & Policy Cookie